ICOM_113. ICOMOGRAFIE: Innovazione. La Selettiva lancia Cantù nel mondo

 
iCOMOgrafie. La Selettiva di Cantù coinvolge i designer del mondo per modernizzare il mobile di Cantù

Nel settembre del 1955 inizia il Primo Concorso Internazionale del Mobile, noto come “Selettiva del mobile”, che lancia Cantù sulla scena internazionale del design. L’idea nasce dalla Pro Cantù, ed è condivisa dal sindaco Arturo Molteni, dalla Camera di Commercio, dal Ministero del Commercio estero e dalle Esposizioni Mobili (dove hanno svolgimento le undici edizioni). È del febbraio 1955 il bando del Concorso, divulgato nel mondo. Cantù è considerata la città italiana del mobile; una supremazia data da capacità tecnica, abilità manuale, eccellenza dei materiali; non ancora sul rinnovamento del disegno. 

La Selettiva ha due momenti: il Concorso Internazionale del Mobile e la Mostra Selettiva (esposizione dei progetti vincitori accompagnati dai prototipi realizzati dai produttori locali più qualificati). Nell’organizzazione è coinvolta la Triennale di Milano. 

Alla prima edizione rispondono 177 progettisti (da 21 nazioni) con 217 progetti. La giuria è formata da Gio Ponti, Carlo De Carli, Romano Barocchi, Finn Julh e Alvar Aalto. La Mostra Selettiva del Mobile è nell’autunno del 1955 (Galleria Mobili d’Arte). Successo straordinario e 30mila visitatori. 

Nel 1957, seconda edizione; vengono presentati 160 progetti da 18 Paesi. Nella terza edizione (1959) c’è una novità: una sezione riservata agli studenti; arrivano 627 progetti di 924 architetti e designer di 33 Paesi del mondo con 21 aziende impegnate nella realizzazione dei modelli selezionati.

La Selettiva è - contemporaneamente - studio e promozione del mobile, ma non dovrebbe esaurirsi nel tempo del concorso e della mostra; operazione molto difficile dovendo animare un settore chiuso nella tradizione e che lavora più volentieri per realizzare “il pezzo ben eseguito” piuttosto che “quello ben disegnato”. La Mostra Selettiva del Mobile continua per altri dieci anni poi - tra dibattiti e difficoltà - chiude.

Titolo: Cantù. La Giuria della Selettiva al lavoro
Autore: Gianni Paini
Soggetto Sesta Selettiva: George Nelson, Tommaso Ferraris, Marco Zanuso,Luigi Caccia Dominioni e Norberto Marchi (in primo piano)
Data: 1965
Tipologia: Fotografia

Provenienza: Archivio Tiziano Casartelli 

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui