ICOM_101. ICOMOGRAFIE: La guerra tra Como e Milano

 

iCOMOgrafie. Lunga e violenta la guerra tra le due città

Nel XII secolo, la causa del conflitto tra Como e Milano è il controllo dei valichi alpini e dei percorsi di transito (e relativi pedaggi). Tali motivazioni economiche si confondono con la lotta tra il vescovo di elezione imperiale, Landolfo da Carcano, milanese, e quello di elezione papale, Guido Grimoldi, ben voluto dai comaschi. La città cerca l’indipendenza dall’Impero.

Landolfo, nel 1116, cerca di entrare in Como (approfitta della presenza in Italia di Enrico V), ma i comaschi lo attaccano e, sotto il comando di Adamo del Pero (sua l’insegna con le sei pere) e Gaudenzio Fontanella, lo combattono. La battaglia si svolge presso il castello di San Giorgio nel Luganese: Landolfo è preso prigioniero.
Milano risponde all’affronto preparando la guerra contro Como e, nel 1118, attacca la città arrivando fino a Rebbio. I milanesi penetrano in Como e la saccheggiano. I comaschi reagiscono e cacciano gli invasori, ma i milanesi trovano l’alleanza dell’Isola Comacina e portano l’attacco dalla parte del lago, ma sono battuti in una battaglia sulle rive del Breggia.

Negli anni seguenti il conflitto si estende in tutta la zona d’influenza comasca: Luganese, Brianza, Alto Lario e i comaschi riescono a mantenere la supremazia, anche se la vita è resa difficile dalla distruzione dei raccolti e dalle carestie.

Nel 1125 Como comincia a tracollare: muore il vescovo Grimoldi (che è anche comandante della resistenza); l’economia è debole, gli approvvigionamenti scarseggiano. Milano attacca con forza nel 1127, dopo aver ricevuto aiuto da altre città e da alcuni paesi del lago (tra cui l’Isola Comacina). Nel 1128 Como è costretta a cedere e viene rasa al suolo. Coloniola e Vico sono distrutte. La città perde autonomia e incomincia a dipendere da Milano. La vendetta dei comaschi contro l’Isola dovrà attendere qualche decennio.

Titolo: Stemma del Pero
Autore: Anonimo
Soggetto: Portale medioevale a Como
Data: XII secolo
Tipologia: Scultura. Stemma in pietra
Provenienza: Como. Casa in via Adamo del Pero

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui