ICOM_099. ICOMOGRAFIE: Isola Comacina. Case per artisti

 

iCOMOgrafie. Isola Comacina: luogo di bellezza e d’ispirazione per artisti

L’Isola Comacina appare, da lontano, come un’oasi di pace. Sono – forse – la forma allungata che emerge dalle acque del Lario o la vegetazione (che lascia aperto qualche spazio) o i pochi elementi architettonici (testimoni di antiche storie) che suggeriscono al visitatore tranquillità e bellezza. È lunga 600 metri e larga circa 200; non è piccola come sembra. Non è abitata. Solo, è concesso abitarvi – per brevi periodi – ad artisti scelti dall’Accademia di Brera.

L’Isola, nel 1917, è lasciata in eredità da Augusto Caprani ai regnanti del Belgio, i quali la donano allo Stato italiano, che l’affida all’Accademia di Brera. Nasce l’idea di farne una colonia per artisti e, dopo numerosi progetti, vengono realizzate tre villette di stile razionalista.

Il progetto è affidato nel 1933 a Pietro Lingeri [1894-1968], ma gli studi preliminari si prolungano per qualche anno. L’architetto è nativo di Bolvedro e nella zona ha già realizzato altre costruzioni, tra cui il parco della villa Meier (sistemazione) e la sede dell’AMILA – Associazione Motonautica Italiana Lario [1931].
I lavori iniziano nel 1937 e terminano nel 1940. Lingeri realizza tre varianti, su modello razionalista, reinterpretando le istanze dell’avanguardia lecorbusiana unite all’architettura “rurale” dei territori lariani.

Per alcuni anni le Case sono aperte a soggiorni estivi di artisti italiani e belgi. Poi, sono chiuse e lasciate deperire fino al 2009, quando iniziano i lavori di sistemazione, adeguamento e restauro (architetti Andrea Canziani e Rebecca Fant), riportando i tre edifici alla bellezza originale. Le Case tornano ad essere luoghi di riflessione e stimolo creativo e un richiamo per l’Isola Comacina.

L’Isola è sempre meta turistica più ammirata da lontano che visitata, ma - da qualche anno – è al centro di un piano di recupero e valorizzazione che intende farne il punto per il rilancio del turismo culturale ed ecologicamente sostenibile in tutto il Centro Lago, in collegamento con altri monumenti e strutture ricettive della zona.

[Per approfondire, leggi il volume Le Case per artisti sull'Isola Comacina, di Stefano Della Torre e Andrea Canziani]


Titolo: Isola Comacina. Case per artisti
Autore: Anonimo
Soggetto: Veduta d'epoca di una delle tre dimore per artisti
Data: 1940 circa
Tipologia: Fotografia
Provenienza: Alberto Sartoris, Encyclopédie de l'architecture nouvelle

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui