ICOM_064. ICOMOGRAFIE: Livo. Moncecca del Novecento

iCOMOgrafie. Donne al lavoro nella solitudine dell’Alpe di Livo

Lavoro costante, faticoso, duro e nascosto; poco riconosciuto. È il lavoro delle donne nelle valli lariane e su su per i monti; è un impegno quotidiano che assolvono per la necessità di accudire le bestie, di mungerle, dar loro da mangiare, governarle dentro le stalle anguste e poco attrezzate. Lavoro pesante dovendo falciare l’erba (quante volte ogni stagione?), trasportarla con il gerlo dall’alpe al paese e trasferire il fieno per le necessità delle greggi. Quanto pesa il gerlo stracolmo?

Lavoro tutto compiuto in solitudine. Mentre gli uomini di casa magari sono impegnati giù a “Borgo” (come chiamano Gravedona) o in altri paesi della riva, alla fabbrica o in fonderia, la donna è in casa (per dar loro una cena decente e preparare la schiscetta per la pausa del mezzodì) e poi su e giù per le mulattiere che attraversano baite e cascine e ponticelli. Tutte stradicciole in parte a scalini: alti e irregolari.

Lavoro non riconosciuto né in famiglia (“Ièn mestée de dunasono cose da donna, dicono gli uomini quasi scusandosi) e neppure in società: niente stipendio, né contributi e mai ferie. Solo un poco di riposo nei giorni di festa, vestita da Moncecca.

La vita dell’alpeggio è tutta dentro la natura; coi ritmi del sole e bagnata dai temporali. Cibo scarso: formaggio fresco, un poco di latte e pane secco. Frutta? Quel che capita. Vino non di gran qualità, rosso.

Eppure, gli alpeggi sono luoghi di grande bellezza ai quali si arriva dopo quasi un’ora di salita. Ogni comunità (o meglio, paese) ne ha più d’uno e anche a mezza costa, di passaggio stagionale. Gli attrezzi per lavorare sono pochi e, talvolta, bastano una falce e un rastrello per sistemare tutto un prato scosceso in una mezza giornata di lavoro; prima di mungere – al tramonto – e portare il latte al punto di raccolta. Un’altra fatica quotidiana.

Titolo: Donna al lavoro
Autore: Gerardo Monizza
Soggetto: Contadina al lavoro nei campi
Data: 1969
Tipologia: Fotografia
Provenienza: Como. Archivio Nodo

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui