ICOM_055. ICOMOGRAFIE: Costumi. Le Moncecche, donne dell’Alto Lario


iCOMOgrafie. Moncecche: donne dell’Alto Lario riccamente abbigliate

Le Moncecche vestono alla francescana: l’abito è una tunica di color “beretino” quasi castagna, come il saio dei Francescani (è magari confezionato dalle Umiliate di Gravedona); sono uniti gonna e corsetto, che è aperto sul davanti e profilato con una fettuccia di lana rossa [così ci ricordano le studiose Mariuccia Belloni Zecchinelli e Giulia Caminada].

Le maniche sono scarlatte, ma anche di colore vistoso e sono aggiunte nel XVII secolo (dominanti gli Spagnoli) con inserti di seta e raso che si arricchiscono, uscendo dai polsi, con ricami e pizzi. Stringe la vita una cintura alta, di cuoio nero, con frangette di lana a colori vivaci, chiusa da una fibbia di metallo lavorato. Dietro, sotto il collo, esce un pezzo di lino bianco, il collare; davanti portano un grembiule (scusà) in tessuto di lino e cotone (bombasìna) ricamato.

È un costume complesso, ricco, usato nei giorni di festa e come abito per il matrimonio. Entrando in chiesa la testa è coperta con un pezzo di lino, messo come un velo; fuori, camminando per il paese, il capo è coperto dallo scialle (pure lavorato o ricamato). Nei giorni feriali si porta un cappello a tesa piatta e larga di feltro, più spesso di paglia, con attorno un nastro nero o colorato con ciocche pendenti. I capelli sono tirati dietro, divisi in due trecce avvolte intorno al capo come una corona.

Completano l’abbigliamento una collana a vari giri di coralli alternati a palle d’argento in filigrana e gli orecchini, ad ampio anello d’oro (o anche oro rosso), con inscritta una R che evoca Santa Rosalia (la santa palermitana); in seguito è spesso sostituita con la lettera M, che richiama la devozione a Maria; talvolta, sugli orecchini, compare un gallo (emblema della città di Palermo); dall’inizio del XVIII secolo è sostituito con l’aquila bicipite (regnanti gli Austriaci). Poi il costume diventerà prevalentemente di colore nero.

Titolo: Donne di Dosso del Liro in costume
Autore: Gerardo Monizza
Soggetto: Donne in costume tradizionale
Data: 2006
Tipologia: Fotografia
Provenienza: Como. Archivio Nodo

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui