ICOM_049. ICOMOGRAFIE: Luoghi. Nomi popolari nella storia


iCOMOgrafie. I nomi di luogo, nelle città, sono spesso originali e misteriosi

Toponimo – in linguistica e geografia – significa “nome proprio di luogo”. È qualcosa che deriva dall’abitudine, dalla consuetudine, dal lessico familiare e di gruppo. Talvolta precede la denominazione ufficiale della zona o della strada; talaltra la sostituisce naturalmente imponendo il costume popolare sulla storia o sulla politica amministrativa.

A Como celebri, entrati assolutamente nell’uso, i toponimi Coloniola, , (Borgo)vico, Ginöcc, Caprino, Goi… e un poco misteriosi come Zezio o Geno o salita Cappuccini (che non porta ai frati).

I toponimi nascono e talvolta spariscono come i “muretti” che ogni città aveva e sui quali spensierati giovanotti discutevano su come cambiare il mondo. A Como si diceva “andiamo in piazza” e non vi era necessità di spiegare quale (era quella del Duomo, luogo di incontro e di spaccio: sì, proprio così!, intorno agli anni Settanta e Ottanta); la “Vasca” (ovvero luogo del passeggio – avanti e indietro – soprattutto pomeridiano degli studenti, ma non solo) è la via Vittorio Emanuele II, dalla piazza del Duomo all’incrocio con via Indipendenza.

Storicamente, quell’incrocio era detto “Croce di Quadra”. Per i ragazzi del centro è prima “l'orologio” (per lo strumento ancora fissato all’angolo della via), per la generazione successiva (di ragazzi e anche ragazze) diviene il “palo”. La foto Mazzoletti ne documenta l’antichità (1933) e l’esilità (precaria struttura in ferro modificata negli anni Sessanta con basamento in granito). Il toponimo “Palo” si conferma dopo il 1965 ed è ancora in uso.

Sono dunque tradizioni popolari magari sparite col progresso o sostituite dalle comodità, eppure rimaste nella memoria collettiva e accettate pure dalle nuove generazioni. Finiranno prima o poi nello stradario ufficiale dei comuni, lasciando un senso di mistero alla storia dei luoghi.

Leggi anche il volumetto: Fabio Cani, I nomi della città. Guida alla toponomastica antica della città murata di Como

Titolo: Rilievo fotografico: Como, via Vittorio Emanuele II
Autore: Luigi Mazzoletti
Soggetto: La strada centrale della città murata
Data: 1933
Tipologia: Fotografia
Provenienza: Como. Archivio Nodo

Per altre schede, torna alla sezione "iCOMOgrafie": clicca qui