ICOM_008. ICOMOGRAFIE: Misteri. Una sirena a due code

 

iCOMOgrafie. Molte congetture intorno al significato che avrebbe la Sirena bicaudata. Alcune immagini in provincia di Como

La Sirena è una figura immaginaria alla quale gli artisti (poeti, scultori e pittori) hanno dato forme di graziosa fanciulla marina dal canto che attrae e dalla coda che allude. Dai mari la sua immagine è poi andata a decorare fregi antichi (già nell’Età romana), capitelli, decorazioni e arabeschi nel Medioevo. È presente anche nella pittura di fine Ottocento.

La sua fama (e i dubbi che lancia) deriva da una variazione o complicazione della sua figura attorcigliata messa nel Medioevo in chiese e palazzi. Compare “bicaudata” (con doppia coda) sia in forme femminili che maschili (con una foglia a coprire il sesso); talvolta è ibrida e va intesa come unione tra due unità: maschile e femminile.

Che significa? A Como (è in via Odescalchi) ha suggerito trattarsi dello “stemma” di un bordello (nessuna documentazione; ne è certificato uno antico in via Rodari), ma si stenta a credere che un “segnale” (fisso, in pietra) potesse avere quel significato. Un’altra sirena è all’architrave del portale “del Drago” in San Fedele. Chiesa uguale bordello? Definizione molto sfacciata. Di tipologia femminile, col sesso in mostra, è sul portale rodariano nel Santuario a Tirano (effettivamente molto “lisciata” in segno di protezione e fortuna). Una terza è a Tremezzina, Bolvedro, su un capitello inglobato in una casa.

Per comprenderne il significato si può ricorrere all’ascesa in cielo di Alessandro Magno (356-323 a.C.). Il grande conquistatore si paragonava ad un dio e il mito costruisce (con numerose immagini) l’idea di “passaggio”. Alessandro è visto mentre saldamente tiene, nella doppia coda, materia e spirito, corpo e anima. Così sarebbe la Sirena bicaudata, massima illustrazione dell’essere credente che finalmente perfetto e “completo” sale a Dio.

Titolo: Portale. Sirena bicaudata
Autore: Ignoto
Soggetto: Portale medioevale a Como
Data: XIII secolo
Tipologia: Scultura. Stemma in pietra
Provenienza. Como. Casa in via Odescalchi

 

Per altre schede torna alla sezione iCOMOgrafie, clicca qui