Villa Carlotta. "I colori del bosco"

 

fiori e piante nelle illustrazioni del bosco prealpino

Sabato 16 settembre - domenica 5 novembre
Villa Carlotta - Tremezzina, Como

Mostra
I COLORI DEL BOSCO
FIORI E PIANTE SPONTANEE NELL'ERBARIO FABANI

Il Centro studi “Nicolò Rusca”, in collaborazione con Villa Carlotta, organizza la mostra I colori del bosco. Fiori ed erbe spontanee nell'erbario Fabani, curata da Augusto Pirola, professore emerito di Botanica presso l'Università degli studi di Pavia.

Recentemente studiato e digitalizzato, l'erbario Fabani, conservato presso il Centro studi Nicolò Rusca, è composto da circa 3.000 tavole di piante e fiori, raccolte tra il 1907 e il 1938 dal medico Giuseppe Fabani nel territorio comasco, valtellinese ed elvetico.

Per la realizzazione della mostra sono state selezionate 50 tavole attraverso le quali si intende illustrare la composizione del bosco tipico delle aree prealpine della provincia di Como.

Le tavole sono suddivise in tre sezioni in base all'ambiente naturale di provenienza: il sottobosco, il mantello e il margine. Il visitatore ha così modo di scoprire quanto influiscono luce e tipologia del terreno sulla crescita delle singole specie. Viene inoltre costruito un legame tra le specie illustrate nelle tavole e analoghi campioni presenti nel parco di Villa Carlotta.

Una quarta sezione è dedicata alle specie alimentari e officinali.

Orari: 
fino al 1 ottobre: ore 9.00-18.30
dal 2 ottobre al 5 novembre: ore 9.30 - 17.00

Informazioni: 
Centro studi “Nicolò Rusca”
Tel. (+39) 031 506130 (martedì-giovedì)
Mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Sito. www.centrorusca.it/it/blog/283

Villa Carlotta - Tremezzina (CO)
Tel. (+39) 0344 40405 
Mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito. www.villacarlotta.it

In un paese di poco più di un migliaio di persone il campo sportivo parrocchiale è il vero centro delle attività ricreative: attorno a questo rettangolo diverse generazioni hanno vissuto la propria infanzia e la loro adolescenza. Il Palio delle Frazioni racchiude in sé un pezzo della storia di Nesso e di ogni nessese.

 

Una ricognizione nelle vite della gente comune del Regno Lombardo-Veneto tra 1818 e 1862, basata sui verbali dei processi inquisitori, custoditi presso l’Archivio di Stato di Como. Storie tanto lontane nel tempo, ma che appaiono ancor oggi molto vicine.

 

Ricco corredo iconografico; rigore scientifico e alta leggibilità. L'intera vicenda del Teatro comasco: architettura, artisti, spettacoli. Una storia lunga due secoli.