Teatro Fontana. Doppio appuntamento sul palcoscenico milanese

48

“A-MEN GLI UOMINI, LE NUOVE RELIGIONI E ALTRE CRISI”
19-22 MARZO 2020

Torna al Teatro Fontana Walter Leonardi con il secondo spettacolo di una trilogia a lui dedicata.
Dopo Coma quando fiori piove (andato in scena dal 23 al 26 gennaio) il regista e comico milanese – attore del Terzo Segreto di Satira – propone al pubblico milanese A-Men Gli uomini, le nuove religioni e altre crisi: un racconto sempre in bilico fra ironia, dramma e poesia.
Una contaminazione di linguaggi in un mix perfetto fra teatro di immagine (cuscini giganti trasparenti, ruote di bicicletta danzanti e burattini che fanno innamorare) e monologhi.

Un racconto tanto visionario quanto realistico e attuale.
A-MEN è uno spettacolo sulla crisi, intesa in tutte le sue sfaccettature.
A-MEN è uno spettacolo che mette in scena la crisi, la crisi di un uomo, la crisi totale di tutto ciò in cui credeva di credere.
Durante uno stand-up, un attore comico si rende conto che non va mica bene, anzi, va proprio tutto parecchio male; prende atto della propria crisi davanti al pubblico e l’unica soluzione che gli viene in mente è quella di scappare dal palco.

Questo spettacolo è il suo viaggio di riavvicinamento a una vita vivibile e forse anche al teatro.
A-MEN è uno studio sulla crisi esistenziale, crisi intesa soprattutto nel senso di cambiamento.
A-MEN parla di religioni vecchie e nuove, di spiritualità vecchia e nuova, di amore e morte, di come trovare un proprio posto nel mondo.
A-MEN si nutre di crisi passate e in divenire, è dunque in costante cambiamento.

Termina la trilogia la nuova produzione Buster, al debutto in prima assoluta dal 16 al 19 aprile Cenando Cenando. C’eravamo tanto illusi…ma nemmeno poi così tanto. In scena Walter Leonardi, Flavio Pirini e Paola Tintinelli.

        

“SEI PERSONAGGI IN CERCA D’AUTORE” DI LUIGI PIRANDELLO
24 MARZO – 5 APRILE 2020

Torna al Teatro Fontana Sei personaggi in cerca d’autore di Luigi Pirandello con un nutrito cast di attori e ospiti a sorpresa diversi ogni sera.
Quando lo spettacolo debuttò nel 1921, al Teatro Valle di Roma,Il pubblico si trovò di fronte a qualcosa di completamente inedito, un assalto alla forma del teatro borghese.
Nel tempo, però, i Sei Personaggi sono passati da essere una pietra di scandalo a testo “classico”.

Mettere in scena questo testo oggi significa muoversi in una mediasfera dove il confine tra vita privata, storytelling, informazione e manipolazione è sempre più labile. Senza contare che lo stesso concetto di “io” è profondamente mutato, moltiplicandosi e sfaccettandosi su tutti i nostri device e account social, in un’oscillazione continua tra realtà e rappresentazione. A quasi cento anni di distanza, Sei personaggi in cerca d’autore è ancora l’opera che meglio indaga il nostro rapporto tra vita e arte, reale e virtuale. L’opera di Pirandello è l’occasione per confrontarsi con la grande domanda: che cosa rimane dell’arte nell’epoca della sua riproducibilità digitale?

Sei personaggi in cerca d’autore di Luigi Pirandello – il nome dell’autore in questo allestimento è diventato parte del titolo – è uno spettacolo matrioska, se così si può dire, in cui il piano meta- teatrale già presente nel testo viene portato all’estremo generando un cortocircuito dove attori, personaggi e pubblico convivono e si mescolano in un happening unico e irripetibile ogni sera.
Ad ogni replica, infatti, fra gli attori del cast irromperanno sul palco altre persone/personaggi a sorpresa – protagonisti del panorama teatrale – che interpreteranno una scena dello spettacolo destinata poi ad essere riprodotta come in uno specchio riflesso all’infinito. In un gioco di rifrazioni che userà ogni mezzo tecnologico a disposizione per ricreare il qui e ora dello spettacolo.

         

ORARI E PREZZI
INFORMAZIONI
DALLE 09:30 ALLE 18.00
DA LUNEDÌ A VENERDÌ
+39 02 6901 5733
biglietteria@teatrofontana.it