Seminari. Le sfide dello sviluppo sostenibile

    91

     

    sostenibilità  e valori condivisi: l’evento organizzato dalla fondazione gruppo credito valtellinese

    Venerdì 26 maggio – dalle ore 10.30 alle 12.30
    Sala Vitali del Credito Valtellinese – Via delle Pergole, 3 Sondrio

    LE SFIDE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE

    Il Festival dello sviluppo sostenibile come grande occasione di confronto e di condivisione di pratiche virtuose che possono contribuire a cambiare il nostro modello di sviluppo e, con esso, le politiche, le strategie aziendali e i comportamenti individuali. Un’occasione per discutere su come disegnare il nostro futuro e cambiare il presente per realizzare uno sviluppo equo e sostenibile.

    Oltre 7 italiani su 10 non conoscono gli obiettivi dell’Agenda 2030. Eppure l’84% si dice favorevole a politiche per lo sviluppo sostenibile. Il Festival, curato dall’Associazione italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) e iniziato su scala nazionale il 22 maggio per 17 giorni di eventi, intende contribuire a colmare questo divario anche attraverso una tappa in Valtellina. In questo quadro la Fondazione Gruppo Credito Valtellinese organizza l’evento “Le sfide dello sviluppo sostenibile” a Sondrio presso la Sala Vitali del Credito Valtellinese, destinato a un centinaio di studenti degli Istituti Secondari di 2^ grado della provincia di Sondrio e ai loro insegnanti.

    Il programma si articola nell’introduzione di Miro Fiordi, Presidente del Credito Valtellinese e della Fondazione, e in quattro interventi incentrati sul contributo e il ruolo attivo dei giovani, sull’importanza di un’educazione di qualità, sulle problematiche ambientali e sui temi della sostenibilità e del valore condiviso; al termine dell’incontro è previsto uno spazio per domande e risposte.  L’iniziativa di Sondrio ha la stessa finalità del Festival: diffondere la cultura della sostenibilità e richiamare l’attenzione sulle problematiche e le opportunità connesse al raggiungimento degli obiettivi dell’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile dell’ONU, con specifico riferimento all’informazione e sensibilizzazione dei giovani.

    Come dichiara il portavoce ASviS Enrico Giovannini, “Il 2017 sarà un anno cruciale per la diffusione della cultura dello sviluppo sostenibile in Italia e per decidere se l’Italia intende onorare gli impegni assunti in sede ONU e fare della sostenibilità economica, sociale e ambientale l’obiettivo imprescindibile del proprio futuro”.