Maddalena Colombo disegna la città

Maddalena Colombo e il suo sogno: aprire un negozio nel cuore della Città murata

Il centro storico di Como, racchiuso entro mura medioevali e famoso tanto da attrarre migliaia di turisti, è caratterizzato dalla presenza di molti negozi adatti a una clientela anche internazionale. Molte attività commerciali si trasformano e alcune chiudono, ma nonostante il periodo di difficoltà dovuto alla crisi economica, si trova ancora qualcuno – tra i giovani soprattutto - che, con coraggio, investe e avvia una nuova attività.

È il caso di Maddalena Colombo, giovane ragazza comasca. Ha deciso di far diventare realtà il suo sogno. Appassionata di disegno e d’arte fin da quando era piccola, ha studiato all’I.S.I.S. Paolo Carcano (Setificio) di Como, seguendo un percorso come I.t.i.s. durante il primo biennio e specializzandosi in disegno per tessuti nell’arco del triennio.

Maddalena ha avviato la sua piccola attività a Como, in via Giovio. Produce oggetti di vario tipo, tra cui si possono trovare tazze da caffè o da tè, t-shirt per bambini e adulti, cartoline da spedire o incorniciare, shopper per fare la spesa, calamite di varie dimensioni e altri oggetti di questo genere. Piccole cose deliziose.

Tutti i suoi prodotti sono caratterizzati da un importante e fondamentale particolare: la semplicità delle sue linee, essenziali ma molto efficaci, che rimandano indirettamente l’attenzione a Como. Così afferma: “Vorrei che venisse espresso qualcosa in grado di richiamare Como, ma che non sia troppo esplicito; il richiamo deve trasparire dalle mie poche linee o dal soggetto che viene rappresentato.”  

Maddalena crea oggetti ricercati, utili e pratici che però si distacchino dal tipico souvenir commerciale, solitamente prodotto all’estero. Citando le sue parole: “Dopo aver studiato i disegni che richiamano Como e il suo lago, valorizzando il territorio, li ho riportati su oggetti funzionali o utili e che il mercato richiede, distaccandomi però dal souvenir che è possibile trovare in ogni città.”

Particolare attenzione va posta sulla sua decisione riguardo la pittura su ceramica: “È stato un connubio tra la voglia di presentare un prodotto funzionale e il mio desiderio di decorare la ceramica, realizzato grazie agli insegnamenti di mia zia che ha sempre svolto quest’attività; la tecnica della ceramica è sempre stata famosa a Como, anche se ora è andata un po’ persa.”

Uno dei maggiori obiettivi di Maddalena è di riuscire a raggiungere non solo i turisti, ma anche gli abitanti della città e della provincia di Como; per questo ha voluto stare in mezzo alla città. Nel cuore della Città murata.

   

    

Ricco corredo iconografico; rigore scientifico e alta leggibilità. L'intera vicenda del Teatro comasco: architettura, artisti, spettacoli. Una storia lunga due secoli.