Selettiva. Progetti da Cantù a Giussano

I PRIMI MODERNI: I progetti Molteni&C alla Selettiva di Cantù

A cura di Tiziano Casartelli e Manuela Leoni

MOLTENI MUSEUMvia Rossini, 50 Giussano (MB)

Da mercoledì 16 Novembre 2016

Info: www.moltenimuseum.com

 

Tiziano Casartelli

A oltre sessant’anni dalla prima edizione è il momento di riconoscere che la Selettiva del Mobile ha rappresentato per Cantù l'episodio più alto della sua storia di centro di produzione del mobile, contribuendo a far conoscere il suo nome in tutto il mondo. Una storia iniziata all’indomani dell’unità d’Italia e proseguita con il progressivo affinamento qualitativo che ha consentito al centro brianteo di rivestire il ruolo di capitale italiana del mobile.

La partecipazione all’Esposizione industriale di Milano nel 1881, l’istituzione della Scuola d’Arte nel 1883, l’apertura della prima esposizione permanente di mobili nel 1893, la collaborazione, a partire dalla seconda metà degli anni Venti, di alcune tra le più affermate botteghe con Gio Ponti, Franco Albini e Paolo Buffa sono alcuni episodi alla base dell’affermazione della manifattura canturina. Tuttavia la propensione a curare gli aspetti tecnici e la perfetta esecuzione dei manufatti,  piuttosto che la qualità del disegno, ostacolava il rinnovamento stilistico ritardando l'adeguamento del disegno dei mobili alle tendenze più aggiornate. Proprio per riqualificare la produzione del distretto brianteo nel 1955 nacque la Selettiva … [continua a leggere]