PAROLARIO2016. Edizione LIBERI TUTTI!

146

Il cinema                                                                                                                          

Reduce dal successo nelle sale cinematografiche di Svizzera, Germania e Austria, e recente vincitore per la Miglior Biografia al Festival International du Film sur l’Art 2016 di Montréal, approda anche a Parolario il film documentario “Giovanni Segantini. Magia della Luce”, prima proiezione italiana dopo quella del Film Festival di Trento. A presentare il ritratto del maestro trentino, tra le figure più carismatiche della pittura europea di fine Ottocento, ci saranno il regista Christian Labhart e Diana Segantini, pronipote del grande pittore.

Il cinema di Parolario, curato da Alessio Brunialti, spazierà poi dai grandi capolavori internazionali come “Confucio” di Mei Hu, ispirato alla vita del filosofo e ai suoi insegnamenti che hanno profondamente influenzato il pensiero e lo stile di vita cinese, a film come “Brutti, sporchi e cattivi” di Ettore Scola, al cui centro ci sono la periferia romana dei primi anni Settanta e le sue baracche, raccontate impietosamente con tutte le loro miserie, morali e materiali, passando per “Un posto sicuro” di Francesco Ghiaccio, film che tratta con grande sensibilità un tema delicato, l’inquinamento da amianto di Casale Monferrato, e “Lamerica” di Gianni Amelio, una storia di emarginazione ed emigrazione, di ricchi e furbi e di poveri e disperati, che scava nella memoria collettiva dell’Italia, diventata l’America per la vicina Albania.

Si continuerà poi con “La buca” di Daniele Ciprì, con Sergio Castellitto e Rocco Papaleo e “Detachment – Il distacco” di Tony Kaye, dedicato al sistema scolastico americano, in particolare alla pubblica istruzione. Le due serate sono organizzate in collaborazione con il Teatro San Teodoro Cantù.

Infine videomaggio “Frankenstein, l’uomo elettrico” a cura di Mario Bianchi a cui seguirà “Mr. Hula Hoop” Joel e Ethan Coen.