Giovani. Futuro per studenti a LarioFiere

LarioFiere: Young 2017 è occasione di incontri e di confronti tra generazioni

Young 2017, LarioFiere di Erba, decima edizione: un successo (e anche un divertimento). Ragazzi e ragazze – studenti dalle medie in su – si sono incontrati con la realtà del lavoro, della professione, del futuro. Il loro futuro, incerto, ma anche stimolante.

Nonostante la preparazione e la serietà con la quale in molti affrontano il percorso di studio inferiore e superiore, ragazze e ragazzi vivono l’incertezza del presente (magari percependo difficoltà dei genitori o della comunità alla quale appartengono) desiderosi di cambiamento, ma anche consapevoli che il perfezionamento degli studi (leggi università), il recupero di un posto di lavoro, l’affermazione professionale e – insomma – uno stipendio decente, magari sicuro non sono garantiti, né facili.

Young questo è: una palestra d’allenamento dove rafforzare le proprie idee, dove trovare stimoli esterni alla propria scuola, dove verificare le proprie capacità (intellettuali e pratiche) necessarie per alzare o meglio precisare le proprie richieste. Che poi – le richieste – sarebbero la concretizzazione dei desideri di ciascuno, cioè dei giovani che si affacciano al mondo del lavoro.

Young è – da dieci anni – un momento di baraonda (mettete mille studenti insieme…), ma è anche vetrina dell’offerta immediata e possibile. Interessante è il modello: gran parte delle proposte deriva da altre scuole (inferiori e superiori, università) che si presentano “sul mercato” e dunque “mostrano” servizi, didattica, cultura, professionalità… stimolanti e moderne.

Young è occasione di confronto tra adulti (amministratori, specialisti, docenti, giornalisti…) sempre un poco “tra le nuvole” della teoria (dichiarazione di qualche giovane!) e lontani (o non proprio vicini) alla realtà giovanile. Inevitabile, come sempre, lo scontro generazionale; la distanza di chi parla teorizzando e che non ha ancora deciso o nemmeno percepito quel che vorrà o potrà fare “da grande”.

Young è massa in movimento: ventimila visitatori, trecento scuole, un centinaio di centri formazione, università, accademie, agenzie, associazioni, ore e ore di parole… insomma tutta la provincia di Como che dedica qualche attenzione al futuro dei propri figli: studenti, lavoratori, imprenditori, progettisti di domani che, nell’oggi, devono anche scoprire e trovare disponibilità, attenzione, investimenti. Tutto tranne che disperazione.