CamCom. Punto Impresa Digitale

 

 Finanziamenti, ma non solo per diffondere la cultura e la pratica del digitale

PiD: Punto impresa Digitale: una rete fisica e virtuale con organizzazione e finanziamenti: su tali fondamenta nasce il “Network territoriale Impresa 4.0” con l’obbiettivo di sostenere e far crescere le medie, ma soprattutto le piccole imprese.

Non si tratta di un programma generico (peraltro obbligatorio per le Camere) che s’inserirebbe in una sorta di “modello” o peggio ancora di “moda” o di passaggio tra antico e moderno. È ben altro.
Per questo, la Camera di Commercio di Como si è attivata: per diffondere la cultura e la pratica del digitale in provincia di Como e, per far crescere tale consapevolezza, ha coinvolto tutte le associazioni industriali, artigianali, cooperative e sociali.

Consapevolezza, per le imprese medie e piccole, significa investire in tecnologie anche per rendere l’azienda più competitiva in un mondo sempre più digitalizzato. Per seguire in modo corretto ed efficace il percorso (che è una vera rivoluzione della mentalità corrente per molti imprenditori) sono previste attività di formazione, di assistenza personalizzata al fine di individuare – per ciascuna impresa – le migliori possibili soluzioni tecnologiche.

Dunque: seminari, workshop, visite a laboratori e living labs, dialogo con esperti per avere la massima informazione e trovare l’orientamento sicuro nel passaggio verso l’esperienza digitale.

Il PiD è la risposta delle Camere di Commercio e un punto di assistenza alle imprese (ma anche ai professionisti) indirizzate verso i processi di digitalizzazione per un miglioramento della competitività.
Digitalizzazione ovvero maggiore flessibilità, velocità produttiva, miglioramento delle filiere e sostenibilità. Soprattutto sicurezza (meno errori ed infortuni) e innovazione del prodotto.

Le rivoluzioni costano e non tutte le imprese (medie e piccole) possono investire nella “novità del digitale” tuttavia la Camera di Commercio di Como fornirà – oltre alla consulenza – anche un sostegno economico di circa 300mila euro complessivi alle iniziative di digitalizzazione delle aziende.

I primi due bandi disponibili sono il Bando Voucher digitali (spese ammissibili massimo 50% per importi non superiori a 5mila euro) destinato a tutte la mPMI della provincia di Como (qualsiasi settore, domande dal 23 gennaio al 28 febbraio 2018); il Bando “Turismo e attrattività” (settori accoglienza e ospitalità, domande dal 1 marzo al 31 marzo 2018).

Maggiori informazioni: www.co.camcom.gov.it