Mostre. “In rima!”, un percorso tra libri di poesia antichi e rari

129

Fino al 18 gennaio 2020 nella Biblioteca comunale Paolo Borsellino di Como si può scoprire “In rima!”, un percorso tra libri di poesia antichi e rari.

L’esposizione, a cura di Chiara Milani con il contributo di Cristina Rachelli, permette di scoprire edizioni stampate tra il Sedicesimo e Diciannovesimo secolo, accostando opere di autori classici e poemi eroici a operette poetiche minori. La mostra presenta raccolte di rime che attestano il successo di un genere letterario che si dipana tra poesia religiosa, d’occasione, satirica, d’amore, molto popolare e amato nel passato, attualmente oggetto oggi di rinnovata attenzione.

Il percorso espositivo è frutto, ancora una volta, dalla ricchezza e varietà del patrimonio antico della biblioteca. In mostra edizioni antiche di diversi formati, corredate da illustrazioni. Si trovano i grandi classici della poesia come Ovidio, Virgilio e Lucano, un’edizione veneziana delle Rime di Petrarca del 1573, un’edizione settecentesca della Favola di Orfeo di Angelo Poliziano e i poemi eroici La Gerusalemme Liberata e La Gerusalemme conquistata di Torquato Tasso, editi qualche anno dopo la morte dell’autore, piccoli libri di poeti minori come Curzio Gonzaga e Giovanni Soranzo, alcune rime del conte comasco Giovanni Battista Giovio e un’edizione delle rime satiriche di Pietro Nelli.
Le rime di Vittoria Colonna e Laura Terracina, famose poetesse del Rinascimento, sono esposte accanto a una prestigiosa traduzione italiana datata 1792, delle liriche della loro antesignana, la poetessa greca Saffo.