Musica. Una Canzone per l'estate

 

L'epoca d'oro del boom economico in uno spettacolo-concerto

PER ADULTI e FAMIGLIE, PER SAGRE e FESTE DI PAESE

 

Sabato 8 ottobre, ore 21:00

Piccola Accademia di TeatroGruppo Popolare, via Castellini 7 Como

Produzione: TeatroGruppo Popolare
Testo e regia: Giuseppe Adduci
Con: Giuseppe Adduci
Musica dal vivo con: Maurizio Aliffi (chitarra), Flaviano Braga (organetto), Giulia Larghi (violino), Cosetta Adduci e Virginia Adduci (voci)

Un gruppo di musicisti suonerà alcune canzoni anni Sessanta, ma non solo, che accompagneranno inframmezzandolo un racconto ambientato nell'epoca d'oro del boom economico. Il racconto, oltre che dall'attore che affianca i musicisti, sarà parzialmente completato da altri attori in scena, prevista come balera. Teatro e musica, quindi.

Le canzoni quali Il vento dell'est, Bang bang, Frasi d'amore... insisteranno particolarmente nell' arrangiamento sulla caratterizzazione del ballabile: valzer, polche, twist ecc. perché possano essere godute eventualmente anche da un pubblico partecipe allo spettacolo con il ballo.

Il racconto sarà integrato da persone e personaggi, eventi e brani di storie del luogo in cui verrà narrato, in modo tale che possa entrare a far parte del tessuto connettivo del territorio.

Lo spettacolo Una canzone per l'estate vuole essere un riportare alla memoria dei meno giovani e alla conoscenza dei più giovani un periodo pieno di volontà di crescere del nostro Paese e di quella spensieratezza che ne ha caratterizzato il divenire, ricostruendolo dalla macerie e facendone uno dei più sviluppati del continente e del mondo.

Ricco corredo iconografico; rigore scientifico e alta leggibilità. L'intera vicenda del Teatro comasco: architettura, artisti, spettacoli. Una storia lunga due secoli.