Tsc. "Beethoven 7"

 

Teatro Sociale. Serata di musica classica

Beethoven 7

16 marzo 2016, ore 20.30
Teatro Sociale di Como

Musiche di: D. Cimarosa, F. J. Haydn, L. van Beethoven
Direttore: Alessandro Cadario
Orchestra Haydn di Bolzano e Trento

Promosso con Il Corriere di Como – Espansione TV


L'idea di armonia, di "gioia" (e di amore...) conquista definitivamente Beethoven con la Settima, che dichiara sin dalle prime note una componente estrosa, una originalità spinta ai limiti del lecito, combinando una energia scatenata ed un dominio formale perfetto. L'uomo ha raggiunto una consapevolezza piena di fronte all'universo ed alle sue leggi eterne. Sul palcoscenico comasco l'Orchestra Haydn, una delle compagini italiane più quotate, diretta per l'occasione da un direttore d'orchestra che – nonostante la giovane età – fa già parlare molto bene di sé.

 

Franz Joseph Haydn

Sinfonia Sorpresa n.94 in sol maggiore HOB:I:94.

Cantabile. Vivace assai
Andante
Minuetto e Trio

Ludwig van Beethoven

Sinfonia n.7 in fa maggiore op. 92

Poco sostenuto. Vivace
Allegretto
Presto
Allegro con brio

 

Biglietti acquistabili sul sito internet www.teatrosocialecomo.it o presso la biglietteria del Teatro Sociale di Como, negli orari di apertura.

 

Biografia del direttore d'orchestra Alessandro Cadario

Direttore d'orchestra dal gesto raffinato ed espressivo Alessandro Cadario ha saputo affermarsi per la sua presenza carismatica e le convincenti interpretazioni sia nel repertorio sinfonico che operistico.
Nel 2006 debutta al Lincoln Center di New York con grande successo, presentando una delle sue opere per coro e orchestra.
Dopo aver vinto il concorso internazionale di direzione d'orchestra "Peter Maag" ha rapidamente attirato l'attenzione internazionale presentandosi come uno dei più interessanti direttori d'orchestra italiani della nuova generazione.
Nell' aprile 2015 è stato invitato a dirigere al Teatro Petruzzelli di Bari. Il concerto ha ricevuto ottimi consensi da parte della stampa che ha soprattutto apprezzato l'interpretazione rossiniana: "Stabat Mater: con Cadario è un gran Rossini".
Ha collaborato finora con importanti orchestre fra le quali: Orchestra e Coro del Teatro Petruzzelli di Bari, Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo, Orchestra Filarmonica della Fenice, Orchestra e Coro del Teatro Lirico di Cagliari, Concerto Budapest, Cameristi della Scala, Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, Orchestra di Padova e del Veneto, Camerata Strumentale Pratese, Orchestra Filarmonica di Torino, Sofia Festival Orchestra.
Ha inoltre collaborato con solisti come Mario Brunello, Vittorio Grigolo, Alessandro Carbonare.
Tra gli impegni più rilevanti della scorsa stagione il suo debutto operistico al Maggio Musicale Fiorentino, oltre alla direzione di repertorio sinfonico e lirico all'Arena di Verona, al Teatro alla Scala di Milano, al Teatro Nazionale dell'Opera e del Balletto di Albania e alla Società del Quartetto di Milano.
E' inoltre collaboratore nella preparazione di FuturOrchestra, Orchestra Giovanile Lombarda, e dell' Orchestra Nazionale del Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili in Italia, progetto fortemente voluto dal M° Claudio Abbado.
Oltre al repertorio classico Alessandro Cadario rivolge la sua attenzione alla musica contemporanea che interpreta con particolare dedizione vista la sua duplice natura di direttore e compositore. 
Nella stagione 2013-2014 ha presentato il suo ultimo lavoro sinfonico per attore e orchestra su testi di Rilke presso il Teatro dell' Opera di Darmstadt.
Alessandro Cadario ha compiuto gli studi di direzione d'orchestra con il massimo dei voti al Conservatorio G. Verdi di Milano perfezionandosi, con due diplomi di merito, presso l'Accademia Musicale Chigiana di Siena. Ha inoltre conseguito il diploma di violino, la laurea in direzione di coro ed in composizione, entrambe con il massimo dei voti e la lode.

Ricco corredo iconografico; rigore scientifico e alta leggibilità. L'intera vicenda del Teatro comasco: architettura, artisti, spettacoli. Una storia lunga due secoli.