Ultimo appuntamento con Expat2015

 

Cantù. Conclusione della stagione sinfonica al teatro san Teodoro

La stagione musicale al Teatro San Teodoro sta per concludersi, con l'orchestra in grande formazione e la prima assoluta per Gustav Mahler a Cantù. Per questo ultimo appuntamento, Expat 2015 avrà come ospite la celebre voce del soprano Elena Serra.

Che altro è la nostra vita, se non una serie di preludi a quell'inno sconosciuto, la cui prima e solenne nota è intonata dalla morte? - L'amore è l'alba luminosa di tutta l'esistenza: ma qual è il destino per cui le prime delizie e felicità non sono interrotte da qualche tempesta, l'esplosione mortale che dissipa le belle illusioni, il fulmine fatale che consuma il suo altare, e dov'è l'anima crudelmente ferita, che, emersa da una di queste tempeste, non cerca di riposare il suo ricordo nella calma serenità della vita dei campi? Tuttavia l'uomo difficilmente si dedica a lungo al godimento della quiete benefica che in un primo momento ha condiviso nel seno della natura, e quando "la tromba suona l'allarme", si precipita, verso qualsiasi posto pericoloso, qualunque sia la guerra che lo chiama tra le sue fila, in modo da recuperare finalmente nel combattimento la piena coscienza di sé e del possesso di tutta la sua energia.
Così si apre la prefazione alla seconda edizione dei Préludes di Liszt, poema sinfonico che si dice ispirato all'ode di Lamartine Nouvelles méditations poétiques. In realtà l'ode, come spesso accade, è stata aggiunta successivamente; è invece strettamente legata alla composizione la prefazione, che descrive la natura umana così mutevole nella sua precaria condizione, e che ben inquadra l'intero programma della serata.
Attese, visioni e memorie; distanza e assenza; accettazione sofferta del destino di esule solitario, il senso della lontananza: ecco i fili che si intrecciano in questo concerto, dall'ouverture di Medea, opera composta da Cherubini a Parigi nel 1797, che sarà rappresentata per la prima volta in Italia solo nel 1909 (!), alla figura di Sansone, valoroso eroe consacrato che sceglie di morire prigioniero per amore, ai Lieder del "giovane in cammino", l'unico ciclo del quale Mahler scrisse anonimamente anche i testi, con un evidente quanto vano sforzo di celare le componenti autobiografiche.

 

Orchestra Sinfonica del Lario
mezzosoprano Elena Serra
direttore Pierangelo Gelmini

Luigi Cherubini (1760 - 1842)
Medea - ouverture

Gustav Mahler (1860 -1911)
Lieder eines fahrenden Gesellen

Camille Saint-Saëns (1835-1921)
da Samson et Dalila "Mon coeur"

Franz Liszt (1811-1886)
Les Préludes

 

Expat 2015 - Ultimo appuntamento

Teatro San Teodoro di Cantù. Sabato 18 aprile, ore 21.00

www.teatrosanteodoro.it

 

Ricco corredo iconografico; rigore scientifico e alta leggibilità. L'intera vicenda del Teatro comasco: architettura, artisti, spettacoli. Una storia lunga due secoli.