Mostre. Le famiglie Besta e Guicciardi

 

 I Besta ed i Guicciardi: Spunti per la storia di due famiglie nobili valtellinesi 

23 settembre - 21 ottobre 2017
I Besta ed i Guicciardi, «In pace egualmente che in guerra illustri». 
Spunti per la storia di due famiglie nobili valtellinesi attraverso i documenti d'archivio

Il Museo di Palazzo Besta di Teglio, in collaborazione con l’Archivio di Stato di Sondrio, e con il patrocinio della Società Storica Valtellinese, espone una selezione di documenti con l’intento di approfondire la storia di
due importanti famiglie nobili valtellinesi: i Besta ed i Guicciardi.

Lo spunto dell’iniziativa nasce dalla donazione dell’archivio familiare che gli eredi Guicciardi hanno effettuato, nel 2016, all’Archivio di Stato di Sondrio. I destini delle due casate valtellinesi si incrociarono quando Andrea Guicciardi
(1476-1552) sposò Ippolita degli Alberti, vedova di Azzo I Besta e molti degli interventi architettonici e decorativi, che hanno interessato la dimora tellina, furono realizzati nel periodo in cui vi risiedevano Azzo I Besta, Andrea Guicciardi ed Azzo II Besta. Entrambe le stirpi presentano innegabili legami con le vicende della storia valtellinese.

L’esposizione si articola in cinque sale, dedicate alle due famiglie e con un florilegio di documenti concernenti i principali esponenti.

 

Una ricognizione nelle vite della gente comune del Regno Lombardo-Veneto tra 1818 e 1862, basata sui verbali dei processi inquisitori, custoditi presso l’Archivio di Stato di Como. Storie tanto lontane nel tempo, ma che appaiono ancor oggi molto vicine.