Lake Como Essence. Progetto per Expo

 

Ilaria Marelli. Progetto per Expo. L'architetto comasco ha immaginato e progettato un grande spazio come una vetrina coinvolgente e ricca di suggestioni utilizzando immagini, oggetti e suonorità (in collaborazione con Olo Creative Farm). Il risultato è uno spazio ricco di emozioni con tutte le qualità e le bellezze del territorio comense.

 

 Como e il Lario terra di creatività; patria della seta e del tessuto. Prodotti nati dal sapere artigiano che ha saputo unire
tradizione e innovazione con la volontà di sfidare i mercati per raggiungere l’internazionalità attraverso un lavoro di eccellenza in tutti i settori dell’impresa tessile.


Il Lario: spazio della bellezza e del turismo dove si è sviluppato un nuovo concetto di hospitality (verso tutte le varietà turistiche) sostenuto dal rinnovato modello di offerta culturale (il fascino di ville storiche, serre, giardini) frutto di progetti paesaggistici messi a punto dall’intero distretto florovivaistico e superficie di costruzione e di prova per progetti innovativi della nautica.



La Brianza è zona d’agricoltura, poi dell’artigianato del legno e della meccanica e si è sviluppata nell’arredo design
ampliandosi in industria raffinata e riconosciuta in tutto  mondo.


 


Il Lago di Como ovvero Lario è natura e bellezza; luogo diffuso di arte e cultura; è un paesaggio stupendo arricchito da dimore storiche, parchi e giardini circondato da montagne dove si praticano sport (canottaggio, vela, windsurf, golf) e il benessere offre al turismo internazionale – che ama il lusso ed è appassionato di cicloturismo –, passeggiate e anche scalate.

 
L’enogastronomia ha trovato la strada della novità con la continua ricerca di ricette che passano dalla tradizione alle
esperienze contemporanee; chi ama la cultura – soprattutto architettonica – può riscoprire esempi di Romanico, Barocco e Razionalismo, ma anche della contemporaneità.
Ma la cultura è anche musica (opera lirica e concerti), teatro, cinema, musei e mostre.


 

Como è la città di Alessandro Volta (inventore della pila elettrica) e non ha mai mancato di approfondire ricerca e sviluppo; anche oggi è attiva con università e alta formazione, centri di ricerca nei settori del tessile, del legno, della
meccanica e della scienza pura.


L’economia della conoscenza e del sistema scuola-impresa hanno portato a condurre nuovi processi e progettare nuovi prodotti; a ricercare – attraverso la sperimentazione e numerosi brevetti – materiali e tecnologie sempre nell’indirizzo di uno sviluppo sostenibile.


 

Como e la Brianza sono i luoghi ideali (dentro i numerosi laboratori scientifici come il parco scientifico tecnologico
ComoNExT) per sviluppare startup in un percorso inarrestabile verso l’innovazione e la rivoluzione dei modelli.