Corsi. "Storia del pensiero politico"

 

 le argomentazioni arendtiane sulle questioni etico-politiche del novecento

6 incontri -  dalle 16.20 alle 17.50
Presso il Liceo Scientifico Statale "E. Fermi" - Via Giovanni XXIII, Cantù

Lunedì 18 dicembre 2017
Lunedì 8 gennaio 2018
Lunedì 15 gennaio
Lunedì 22 gennaio
Lunedì 29 gennaio
Lunedì 5 febbraio

"STORIA DEL PENSIERO POLITICO"
Hannah Arendt e la questione del totalitarismo
Docente: Filippo Casati
Laureato in filosofia all'Università degli Studi di Milano, insegna filosofia e storia nei licei

Obiettivi del Corso

Hannah Arendt (1906-1975), pensatrice tedesca di origini ebraiche, fra le figure più influenti del panorama culturale novecentesco, è nota al grande pubblico principalmente per il contributo decisivo da lei offerto nell'elaborazione della categoria storico-politica del "totalitarismo".

Ad un tempo fenomeno radicalmente nuovo, irriducibile alle forme della politica tradizionale, e incarnazione emblematica e mostruosa delle contraddizioni della modernità, il totalitarismo, agli occhi della Arendt, non si riduce ad una sfortunata parentesi nella storia del Novecento, ma manifesta in ultima analisi una potenzialità nichilistica inscritta nello sviluppo stesso della civiltà occidentale, potenzialità che giunge "ad esplodere" nell'epoca del dominio della tecnica e della massificazione.

Interrogarsi sulla natura del fenomeno totalitario significa dunque al tempo stesso interrogarsi sulle radici della nostra civiltà, indagarne le possibilità oscure e sempre latenti.

Contenuti del Corso

1) INTRODUZIONE: LA GENESI DELLA RIFLESSIONE ARENDTIANA SUL TOTALITARISMO E IL SUO RUOLO NELLA
STORIA DEL PENSIERO POLITICO CONTEMPORANEO
Nella prima lezione si ripercorrerà la genesi della riflessione arendtiana sul totalitarismo, sottolineando il significato che essa riveste da una parte nella vicenda biografica e intellettuale dell'autrice, dall'altra nella storia del pensiero politico contemporaneo e nella formazione di una memoria comune intorno alle grandi tragedie del Novecento

2) LE ORIGINI DEL TOTALITARISMO I
Le tre lezioni centrali entreranno nel vivo della questione, ripercorrendo le tesi fondamentali del capolavoro dedicato dalla Arendt nel 1951 al tema del totalitarismo: si esporranno innanzitutto le analisi arendtiane circa le radici storiche del totalitarismo novecentesco, per affrontare infine il cuore dell'opera, incentrato sulla struttura e sul meccanismo di funzionamento del regime totalitario.

3) LE ORIGINI DEL TOTALITARISMO II
4) LE ORIGINI DEL TOTALITARISMO III

5) IL PROCESSO EICHMANN: HANNAH ARENDT A GERUSALEMME
Nel 1961 Hannah Arendt assiste, in qualità di inviata del settimanale New Yorker, al processo al gerarca nazista Adolf Eichmann, tenutosi a Gerusalemme davanti ad un tribunale ebraico. Ne scaturirà una delle opere più celebri e controverse della pensatrice, non un semplice resoconto giornalistico, ma l'occasione per ripensare a fondo questioni decisive, come quella della responsabilità individuale nell'epoca della massificazione.

6) OLTRE IL TOTALITARISMO: RIPENSARE LA POLITICA
Nell'ultima parte del corso si cercheranno di enucleare gli interrogativi etico-politici suscitati dalle vicende del totalitarismo, facendo riferimento alle opere più propriamente filosofiche della produzione arendtiana, successive a Le origini del totalitarismo. Sintomo della moderna alienazione sociale e della disgregazione dello spazio pubblico nella società di massa, la tragedia del totalitarismo ci spinge a domandarci se e in quale misura sia possibile, nelle odierne società industriali (o post-industriali), una riattivazione dell'autentico agire politico, basato sul dialogo e sulla responsabilità del singolo.

Informazioni e prenotazioni:

Auser Insieme Canturium onlus
Via E. Brambilla, 3 - 22063 Cantù
Tel. 031- 3515003 / mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / sito. www.auser.lombardia.it/como/cantu
Iscrizioni e versamento quote: presso l'ufficio corsi (aperto dal lunedì al venerdì ore 9.15-11.30)
Tessera annuale Auser: 15 euro