Parolario. 2 settembre

PAROLARIO 2014 Quattordicesima  edizione

COMO 29 AGOSTO – 6 SETTEMBRE

IL GUSTO RITROVATO
Nutrire il corpo, coltivare l’anima

Martedì 2 settembre

 

NEL LABIRINTO DEL POTERE CON LUIGI BISIGNANI, OZPETEK, MONICA GUERRITORE E LA BELLEZZA DELLA VITA,LA RIVOLUZIONE VEGANA DI PAOLA MAUGERI,I SEGRETI DELL’EDITORIA CON ALICE DI STEFANO ED ELIDO FAZI

 

 

 

Grandi nomi per la quinta giornata di Parolario, martedì 2 settembre, che vedrà protagonisti, tra gli altri, Luigi Bisignani “l’uomo che sussurrava ai potenti” e il giornalista Paolo Madron; due nomi eccellenti del cinema italiano, il regista Ferzan Özpetek e l’attrice Monica Guerritore, che affiancheranno MariaGiovanna Luini, scrittrice e oncologa, durante la presentazione del suo libro “Il male dentro” (Cairo publishing, 2013); e la celebre vj e giornalista musicale Paola Maugeri nelle vesti di paladina della “rivoluzione vegana”.

 

E ancora: “Lezioni di giardinaggio planetario” con Lorenza Zambon; filosofia con Andrée Bella e il libro "Socrate in giardino. Passeggiate filosofiche tra gli alberi" (Ponte alla Grazie, 2014) e  temi sociali con la giornalista Laura D’Incalci, autrice di “A cavallo sono un re” (Edizioni San Paolo, 2014).

 

Alice di Stefano, insieme al marito Elido Fazi, svelerà dall’interno i segreti dell’editoria; Silvia De Laude e Paolo Di Stefano omaggeranno, invece, Pier Paolo Pasolini presentando la sceneggiatura inedita “La nebbiosa” e Francesco Occhiuto racconterà il “gusto degli itinerari d’acqua”.

 

Per finire, il film di Ermanno Olmi “Lunga vita alla signora!”.

 

 

A partire dalle 17, a Villa Gallia e a Villa del Grumello, si terrà la degustazione a cura di Mirtilla Bio love life - cucina bio tradizionale vegetariana e vegana “A tutto vegan. Gusto e sapore by Mirtilla Vegan. Sette sorprendenti ricette. Il piacere del cibo vegano”.

 

 

 

La giornata si apre alle 17 a Villa Gallia con "La Nebbiosa di Pier Paolo Pasolini. La sceneggiatura inedita del grande intellettuale italiano" presentata da Silvia De Laude e Paolo Di Stefano.

 

“La Nebbiosa” è un noir ambientato a Milano nella notte di capodanno: Pasolini gira per le vecchie bettole milanesi e per i bar luccicanti di corso Buenos Aires, frequenta balere di periferia, si spinge a Metanopoli, si avventura nell’hinterland, tra Novate e Bollate. Nasce così “La Nebbiosa”, sceneggiatura non utilizzata dai registi che la commissionarono e opera letteraria ora edita integralmente da Il Saggiatore (2013) con la sequenza degli episodi rispondente alla prima stesura scritta da Pier Paolo Pasolini.

 

Introduce Gian Paolo Serino.

 

 

 

Sempre alle 17, ma a Villa del Grumello, Andrée Bella presenterà il suo libro "Socrate in giardino. Passeggiate filosofiche tra gli alberi" (Ponte alla Grazie, 2014).

 

Andrée Bella sceglie proprio la natura come teatro esemplare dell’esercizio filosofico, perché esercizio filosofico può essere anche passeggiare in un bosco, salire su un monte, annusare una notte di primavera, saper cogliere la bellezza o la crudeltà di quel che esiste. Non dunque una filosofia speculativa, astratta e lontana, ma una filosofia come cura di sé, come esercizio per vivere meglio, per trasformare se stessi e i luoghi nei quali viviamo.

 

Andrée Bella dialoga con Chiara Milani.

 

Introduce Ornella Gambarotto, presidente Comitato Imprenditoria Femminile della CCIAA di Como.

 

In collaborazione con Comitato Imprenditoria Femminile della CCIAA di Como e Premio Letterario Comoinrosa.

 

 

Alle 17.30 Villa Sucota/FAR ospiterà invece Francesco Occhiuto, direttore del Consorzio Parco Valle del Torrente Lura, con un incontro dedicato a “Il gusto degli itinerari d’acqua”.

 

L’acqua, oltre ad essere una preziosa risorsa primaria, è la matrice territoriale e ambientale della pianura lombarda. Da oltre mille anni la civiltà idraulica lombarda si ingegna per accumulare, distribuire, regolare l’acqua, portarla dove manca e toglierla dove è troppa.

 

Dove c’è buona acqua c’è anche buona vita: è necessario quindi incrementare la tutela di questa risorsa, conoscendo e valorizzando il lavoro millenario della civiltà idraulica lombarda, “gustando” le importanti opere di ingegneria idraulica e di archeologia industriale lungo i corsi d’acqua, gli habitat naturali e artificiali, i prodotti dell’industria e dell’agricoltura irrigati con le acque, anche quelle del Lago di Como.

 

Francesco Occhiuto dialoga con Corrado Tagliabue.

 

 

Alle 18.00 a Villa del Grumello, “Lezioni di giardinaggio planetario” (Ponte alle Grazie, 2014) con Lorenza Zambon, autrice di questo volume nel quale ci accompagna in particolari e visionarie lezioni: tecniche base di coltivazione e insegnamenti di maestri giardinieri, scrittura con i bulbi e racconti di filosofi dell'incolto e di contadini sapienti. Le esercitazioni partono da un pugno di terra per arrivare alla scala planetaria, passando per orti da passeggio, aiuole resuscitate e persino Detroit, perché per essere giardinieri non occorre possedere un giardino: il giardino è il pianeta e noi tutti ci viviamo dentro.

 

Lorenza Zambon dialoga con Laura Di Corcia.

 

 

Alle 18.15, a Villa Gallia, ci si addentrerà "Nei labirinti del potere: tra finzione e realtà" con Luigi Bisignani e il giornalista Paolo Madron.

 

Luigi Bisignani è considerato a capo di un network che condiziona la vita del nostro paese: non c’è operazione in cui non ci sia il suo zampino, dalle nomine dei ministri a quelle in Rai, nei giornali, nelle banche e nell’esercito. Nel libro “L’uomo che sussurra ai potenti” (Chiarelettere, 2013), scritto a quattro mani con Paolo Madron, per la prima volta Bisignani decide di raccontarsi attraverso aneddoti ed episodi inediti.

 

Luigi Bisignani è anche autore de “Il direttore” (Chiarelettere, 2014), un thriller che ci porta dal Vaticano alle coste della Florida, passando per Milano, Roma, Varsavia, Madrid, inseguendo una trama vertiginosa in cui si riconoscono trent’anni di ombre, scandali e complotti italiani.

 

Luigi Bisignani e Paolo Madron dialogano con Diego Minonzio e Francesco Angelini.

 

 

Alle 18.30 a Villa Sucota/FAR Laura D’Incalci racconterà "La sfida della fragilità umana: un viaggio nell’esistenza fra limiti, sorprendenti scoperte, infiniti desideri".

 

Nel suo libro “A cavallo sono un re” (Edizioni San Paolo, 2014) la giornalista comasca ha raccolto le storie di persone disabili a causa di incidenti, di errori umani o di malattie invalidanti. Storie che normalmente non fanno notizia, ma rivelano il senso e il valore della vita.

 

Laura D’Incalci dialoga con Raffaella Di Paola.

 

Vincitrice del Premio Internazionale di Letteratura Città di Como - Sezione Racconti del Territorio (ex aequo con Marco Scarpelli).

 

 

Alle 19, a Villa del Grumello, Paola Maugeri presenta “Las Vegans. 125 ricette vegane per nutrire, condividere, amare” (Mondadori, 2014). La celebre vj, appassionata di questioni green e alimentazione a basso impatto ambientale e vegana da oltre vent’anni, sdogana la cucina vegana: a differenza di quello che molti credono, è una cucina facile, divertente, appagante per la vista e meno costosa di quel che sembra. Nel libro racconta le sue ricette più facili e gustose, spaziando tra antipasti, primi piatti, secondi e dolci. Preparazioni fatte con materie prime semplici, naturali, di stagione e prive di sostanze di origine animale o artificiale.

 

Paola Maugeri dialoga con Arianna Augustoni.

 

 

Alle 19.30 a Villa Gallia il pubblico potrà fare un salto "Nel Paese delle meraviglie editoriali”, accompagnato da Alice Di Stefano e dal suo libro “Publisher” (Fazi editore, 2013), ritratto ironico e spiazzante di un editore, visto con l’occhio divertito di un’osservatrice d’eccezione. Alice Di Stefano, editor, è infatti anche la moglie di Elido Fazi, titolare dell’omonima casa editrice. Nel libro, in cui compare l’Italia dei saloni del libro, degli eventi culturali e dei premi, Alice Di Stefano finge di scrivere la biografia del suo compagno per raccontare i dietro le quinte, anche non culturali, dell’editoria.

 

Alice Di Stefano dialoga con Elido Fazi e Gian Paolo Serino.

 

In collaborazione con Satisfiction, il portale di letteratura più letto in Italia, di cui il critico letterario Gian Paolo Serino è il direttore editoriale.

 

 

Alle 20.30, sempre a Villa Gallia, partendo da “Il male dentro” (Cairo publishing, 2013) di MariaGiovanna Luini, giunto alla quarta edizione, l‘autrice, il regista Ferzan Özpetek e l’attrice Monica Guerritore parleranno della bellezza della vita, delle persone e dell’amore che vince su tutto, anche sulle condizioni più difficili. “Il male dentro” è un romanzo che rimanda alla rinascita e alla vita: protagonista è Barbara, aspirante chirurgo che decide di fare domanda di specializzazione in un istituto oncologico all'avanguardia. Ma già dal primo giorno capisce che quel posto è diverso da tutti gli altri ospedali: è un mondo a sé, un universo parallelo in cui i medici cercano di infondere coraggio e speranza.

 

MariaGiovanna Luini, Ferzan Özpetek e Monica Guerritore dialogano con Gian Paolo Serino.

 

 

 

Per finire, alle 22 a Villa Gallia, il film di Ermanno Olmi “Lunga vita alla signora!”.

 

Ogni anno, una vecchia Signora - ricca e potente - ama riunire a cena in un antico castello tra le montagne un gruppo di persone importanti. Per dare una mano nei piccoli servizi al personale, vengono ingaggiati sei giovanissimi, provenienti da una scuola di formazione professionale alberghiera. Tra di loro c’è Libenzio che come gli altri pensa di aver trovato una eccellente occasione di lavoro. La cena si svolge secondo il cerimoniale previsto e gradito alla vecchia autoritaria e Libenzio è frastornato dal fasto e dalla ricchezza. Poi quel mondo perde poco a poco il suo smalto e il suo fascino esteriore. Ciò che al giovane appariva importante e meraviglioso gli si rivela ora inquinato e deludente, forse anche rischioso.