Cantù. Festa del Legno con Libri

 

Libri in piazza: Il design, il gioco, il territorio 

Libri in piazza a Cantù. La rassegna si terrà per tre giorni in Piazza Garibaldi, dal pomeriggio di venerdì 23 settembre (inaugurazione ore 17.30) per tutto il weekend. Si tratta di un contributo forte che Confesercenti provinciale - insieme all'Associazione Manifestazioni Librarie e agli Editori del Lago di Como e Associati - vuole offrire alla città del Mobile, creando una rassegna di libri concentrata nel tempo e incentrata sui temi della Festa del Legno. Una piccola fiera del libro che nasce dall’esperienza di quella estiva di Como appena conclusa, appuntamento tradizionale per i lettori.

Dietro il legno, infatti, ci sono i libri, e non viceversa. Cantù ha brillato nella storia del mobile per la sua concezione nobile del lavoro, per il suo genio espresso nel XX secolo attraverso il design, infine oggi per le intuizioni stilistiche di ampio respiro internazionale. E’ necessario non abbandonare i libri e coltivare sempre insieme a librai ed editori una mentalità giusta per affrontare le nuove sfide dell’artigianato. La rassegna riguarderà volumi sul design, la tradizione del legno, la storia antica e recente del nostro territorio, giganti da conoscere sulle cui spalle costruiamo il futuro.

A Cantù Confesercenti scommette allora sugli operatori del libro ed è contraria al processo attuale di “disintermediazione”. Non è infatti la lettura ad essere in crisi nel nostro territorio, bensì la piccola distribuzione, che va tutelata. I grandi canali web di acquisto sono comodi ed economici, ma se il lettore non ha un titolo preciso in mente, gli algoritmi di siti come Amazon, che danno suggerimenti sulla base di acquisti passati, non sostituiscono la figura del libraio con la varietà di opzioni e consigli che fornisce. La proliferazione di librai e piccoli editori, ciascuno con la sua personalità, fa bene alla cultura.

Se poi, come accade oggi negli Stati Uniti, il 70% dei libri si vende su Amazon e del restante 30% il grosso è concentrato in due soli grandi catene, bastano tre persone - Jeff Bezos di Amazon, e i proprietari delle due catene - per condannare un libro “scomodo” alla morte civile. Per farlo sparire del tutto ne bastano cinque, sommando alle tre persone Zuckerberg, che lo elimina da Facebook, e i due proprietari di Google che lo cancellano dai motori di ricerca. Come potrà raggiungere il grande pubblico? La concentrazione di potere è quindi insidiosa; la proliferazione di intermediari protegge invece la libertà.

 

L’Associazione Manifestazioni Librarie riunisce un gruppo di librai e librerie storiche del territorio comasco e, da 64anni, organizza annualmente la Fiera del Libro di Como.

La manifestazione (da un paio di decenni) è in Piazza Cavour a Como e dura 15 giorni (quest’anno dal 20 agosto al 4 settembre). Sotto un vasto tendone oltre venti operatori, tra librai ed editori, espongono la produzione attuale e anche libri d’antiquariato e libri a prezzo scontato.

Nel corso della Fiera si tengono circa cinquanta incontri con autori ed editori.

Con senso di collaborazione e volendo avvicinare alla lettura coloro che, per diverse ragioni, non amano o non conoscono il “libro” l’Associazione Manifestazioni Librarie ha accolto la richiesta di partecipare alla Fiera del Legno e di portare libri, librai ed editori proprio in piazza Garibaldi, nel cuore della città di Cantù.

È una scelta consapevole anche in considerazione del particolare momento storico che vede le librerie in difficoltà di gestione (con numerose chiusure in Lombardia e anche a Como e Cantù) mentre il numero dei lettori cresce sensibilmente in tutta Italia. Un paradosso – certamente – al quale si vuole rispondere continuando a mantenere il contatto tra libro, libreria, editore e lettori. Anche portando il libro in piazza. L’Associazione Manifestazioni Librarie aderisce a Confesercenti.

 

L’Associazione Editori del Lago di Como e associati riunisce gran parte degli Editori attivi nel territorio intorno al Lario. È attiva da 15 anni. S’impegna ad organizzare presentazioni di libri presso librerie; collabora con le biblioteche; partecipa alla Fiera del Libro di Como ed a iniziative di promozione della lettura e della cultura del territorio. È presente alla festa del Legno di Cantù.

All’Associazione aderiscono, oltre agli operatori comaschi, anche un editore del Canton Ticino e uno di Poschiavo, nei Grigioni di lingua italiana.

Alla Fiera del Legno di Cantù, gli Editori comaschi e ticinesi sono presenti con le edizioni dedicate al territorio lariano, lombardo e ticinese, ma anche ai personaggi, alla storia, ai mestieri.

 

Partecipanti:

Libreria Andreoli
Storica libreria di Como, per la Festa del Legno propone una ricca selezione di stampe paesaggistiche, decorative e d’arredo del XIX secolo.

Libooks
Libreria di Via Dante, presenta alla rassegna i volumi dell’editore Corraini: un’officina editoriale aperta ad artisti, illustratori e designers italiani e stranieri; un catalogo di libri e progetti d’arte, libri d’artista per bambini, sperimentazioni. Spicca Bruno Munari.

Edizioni Canturium
Propone la rivista Canturium. Trimestrale di Storia, arte e ambiente del Canturino e della Brianza giunta al suo cinquantesimo numero. Inoltre libri sul territorio dell’arch. Tiziano Casartelli, tra cui il recentissimo La Selettiva del mobile 1955-1975. Il contributo di Cantù all’evoluzione del design in Italia.

Maspero Libri Antichi
Libraio antiquario ALAI-ILAB, espone volumi antichi di storia del territorio, come le monumentali Memorie spettanti alla storia, al governo ed alla descrizione della città e campagna di Milano ne' secoli bassi  (Milano 1760-1775) di Giorgio Giulini, da cui tante informazioni trasse l’Annoni per scrivere la sua storia di Cantù.

Scuola Waldorf Cantù
Presenta libri sulla pedagogia Steiner-Waldorf (Educazione Waldorf Edizioni), in particolare quelli inerenti i laboratori manuali, al fine di sottolineare il grande senso di responsabilità nei confronti del mondo dell’infanzia che il momento storico richiede.

Alessandro Dominioni Editore
Presenta alla Fiera del Legno alcuni titoli del suo vasto repertorio dedicato alle storie di personaggi del Lario, al dialetto, alle storie di Brianza, ai proverbi. Presenta anche giochi di società che hanno per tema il contrabbando e la conoscenza dei pesci del Lago di Como.

NodoLibri
Editore principalmente indirizzato alla storia locale, espone e Cantù alcuni titoli che riguardano personaggi, storia delle famiglie, dell’architettura, dell’alimentazione e una novità: il numero Zero di un periodico con allegato un libretto dedicato alla Bottega dell’artigiano

Ibis
Editore in Como e Pavia, propone un’ampia scelta di titoli che sviluppano il tema dei viaggio, della storia, dell’alimentazione.

Xenia
Porta a Cantù una serie di piccoli libri dedicati al benessere fisico e spirituale.

NewPress Edizioni
E’ alla Fiera del Legno con una scelta di volumi tratti dal suo vasto repertorio di libri sul Lario, la Brianza e sugli studi storici specialistici.

Editoria Lariana
Propone alcuni titoli sul Lario, sulle raccolte di immagini e sull’alimentazione (anche sullo spreco alimentare e come risparmiare).

Carlo Pozzoni Editore
Porta a Cantù alcuni libri fotografici che fissano, con le immagini, i temi del calcio, del pellegrinaggio, del ciclismo (la tappa canturina del Giro d’Italia).

Editoriale Storia di Como
Espone i volumi editi in questi anni dedicati alla storia di Como e del suo territorio. Un approfondimento che raggruppa temi e problemi della provincia.

Società Archeologica Comense
Conosciuta come associazione centenaria attiva nello studio dell’antichità, è anche casa editrice di pubblicazioni scientifiche e di un periodico (la Rac) ultracentenario.

Giampiero Casagrande Editore
Porta una voce ticinese dentro la cultura del territorio comasco. La sua serie di volumi, dedicata a problemi letterari e personaggio, arricchisce la proposta editoriale con un contributo originale.