Cinema. Ciak si gira sul Lago

 

"Ciak si gira" sul Lago di Como

 

“Un film è sempre l’inizio di un viaggio”, così il fenomeno del cineturismo ci porta per mano a scoprire le location dei film e le emozioni che si celano dietro la più grande macchina dei sogni: il cinema. 

Non è un caso se il cinema è stato definito dalla sua nascita “finestra sul mondo”, un’occasione per viaggiare con la fantasia e vivere luoghi, personaggi e storie stando seduti comodamente su una poltrona.

Ma quando il fascino della pellicola si trasforma in voglia di partire, di conoscere e ripercorrere le emozioni evocate dai luoghi proiettati, lo spettatore diventa un cineturista.

Spesso decidere la giusta destinazione per le proprie ferie è difficile, dal momento che esistono vari fattori, dal tempo, all’età, alle esigenze economiche e ai gusti, e luoghi che sono più speciali e più interessanti per trascorrervi le vacanze. Ad influenzare ci pensano oggi anche i film, i documentari o le fiction, diventati il mezzo potenzialmente migliore per trasmettere i valori, le tradizioni e la cultura di un territorio, in quanto l’attenzione con cui le persone seguono i film e il coinvolgimento emotivo sono irripetibili con altri strumenti di comunicazione.

Il cineturismo è dunque un’emergente motivazione al viaggio, che si aggiunge alla già variegata domanda turistica: è un dato di fatto che più di 100 milioni di viaggiatori pianificano le proprie vacanze dopo aver visto una location sullo schermo.

Il fenomeno del cineturismo è una tendenza che si è affermata negli ultimi anni con la creazione di agenzie turistiche specializzate nel proporre tour guidati alle mete in cui siano state girate famose scene cinematografiche ed è passato in poco tempo da segmento di nicchia dell’industria turistica a fenomeno vero e proprio che scommette sul cinema come strumento di marketing territoriale per la sua capacità di diffondere, attraverso le ambientazione e il coinvolgimento dello spettatore nella trama, l’immagine di una location.

Sono tanti i casi di film che grazie al loro successo hanno influito in modo determinante sulla notorietà di un paesaggio o di una citta, per non parlare delle ripercussioni positive in termini economici e occupazionali. 

Un caso celebre di cineturismo che ha dato grande impulso ad un territorio è rappresentato dalla recente crescita turistica della Nuova Zelanda, un vero boom trascinato dalle visite alle location della trilogia de Il signore degli anelli di Peter Jackson.

Il movie tourism, inoltre, ha ottenuto grande successo negli Stati Uniti (viaggi organizzati nella Monument Valley e nei set di Sex and the city, Spider-Man, etc.) e in Gran Bretagna (le oltre cento diverse location della serie di Harry Potter, i set di Full Monty, etc.).

Anche in Italia si inizia a parlare di cineturismo con i fenomeni recenti dei tour a Procida e Salina sui set de Il postino, a Matera nei luoghi de La passione di Cristo, al castello piemontese di Agliè dove è stata girata la serie televisiva di Elisa di Rivombrosa o al mulino di Chiusdino (Siena), set degli spot pubblicitari del Mulino Bianco. Il grande afflusso di visitatori a Porto Empedocle (Agrigento) sulle orme del Commissario Montalbano, il personaggio letterario creato da Andrea Camilleri, ha indotto nel 2003 l'amministrazione comunale a modificare la denominazione ufficiale del paese, che ora prende il nome di Porto Empedocle Vigata. Nella riviera ligure di ponente, in provincia di Savona, è stato girato e ambientato il kolossal fantastico Inkheart - La leggenda di cuore d'inchiostro, uscito in 73 nazioni nel 2009, con i nomi delle località nei dialoghi del film. Un paese abbandonato e dimenticato, Balestrino, è tornato a suscitare l'interesse dei visitatori e dei numerosi turisti presenti in questa zona.

Anche il Lago di Como è stato riconosciuto come luogo interessante e attrattivo per le produzioni di film, fiction, serie televisive, video musicali e produzioni multimediali in generale.

Per questo, nel tempo, il territorio comasco ha ospitato diversi set cinematografici, che se opportunamente segnalati e organizzati in modo coordinato, possono rappresentare un'attrattiva turistica da valorizzare.

Tanti grandi registi (dai fratelli Lumière fino a George Lucas) sono rimasti stregati dal fascino del Lago di Como, e dei vicini laghi e monti della Brianza, trasferito in pellicole più o meno memorabili che hanno contribuito a far conoscere la bellezza del territorio comasco nel mondo. Al grande Luchino Visconti, che amava trascorrere le sue estati a Cernobbio è stato anche dedicato il percorso espositivo “Le sale di Luchino Visconti” al piano superiore della scenografica Villa Erba.

Quelli sopra citati non sono che esempi di  come cinema, destinazione e turismo possano talvolta unirsi in una combinazione perfetta, capace di intercettare flussi turistici importanti con conseguenti ricadute economiche sui territori. Non è un caso infatti che oggi il cineturismo rappresenti una delle più avvincenti declinazioni del turismo culturale, contribuendo a legare un luogo a un’emozione e a una memoria che restano indelebili nella mente e nel cuore sia dello spettatore che del turista.

Lo stesso critico Morando Morandini, autore dell’omonimo dizionario dei film, ha definito il Lago di Como il più telegenico dei laghi italiani.

E nella potenzialità attrattiva del cineturismo in questo felice territorio ha creduto fortemente anche la Camera del Commercio di Como che ha messo a punto una serie di iniziative, tra cui la proposta di intriganti itinerari sulle orme di celebri film per aiutare i turisti che, ammaliati da queste visioni, sono venuti a cercare gli scorci paesaggistici ammirati sul grande schermo, non senza difficoltà, mancando spesso dei riferimenti fondamentali per poter rintracciare le location.

Le guide realizzate dalla Camera di Commercio  (Le stelle del Lago di Como, volume 1 e volume 2) hanno puntato  a colmare questa lacuna, offrendo  a tutti gli appassionati uno strumento per poter trovare e visitare con facilità le ville, i parchi e i panorami immortalati dalla macchina da presa e per approfondire il legame tra il cinema, i suoi protagonisti (registi, attori e sceneggiatori) e il Lago di Como.

Per offrire a tutti uno strumento utile per visitare le ville, i parchi e quanto altro la macchina da presa ha immortalato, inizieremo, con un appuntamento settimanale, a scoprire tutti i luoghi del nostro territorio nei quali sono stati allestiti i set cinematografici, con l’augurio che possiate trascorrere sul Lago di Como una vacanza da film.

I testi delle singole schede dei film che andremo a pubblicare sono stati realizzati dal giornalista Pietro Berra.

 

Ecco i film che insieme andremo a scoprire:

 

da Como a Brunate 

 

 

IL CAPITALE UMANO

Como – Cineteatro Politeama

 

I RAGAZZI DI VIA PANISPERNA

Villa Olmo – Como

Imbarcadero – Cernobbio

 

MUSSOLINI ULTIMO ATTO

Palazzo della Prefettura

Tutta la sponda occidentale del lago

Piazza di Dongo

 

UNA DONNA SCONOSCIUTA

 Brunate – Ville Liberty

 Funicolare Como-Brunate

 

 

Lungo il lago da Cernobbio a  Menaggio

 

 

L’OMBRA DEL SOSPETTO

Villa d’Este – Cernobbio

Cernobbio

 

OCEAN’S TWELVE

Villa Erba Cernobbio

Villa Oleandra - Laglio

 

LA PARTITA - LA DIFESA DI LUZHIN

Villa Erba - Cernobbio

 

IL LABIRINTO DELLA PASSIONE

Villa d’Este - Cernobbio

Isola Comacina - Ossuccio

Promontorio di Lavedo - Lenno

Ponte della Civera - Nesso

 

CASINÒ ROYALE

Villa del Balbianello – Lenno

Villa la Gaeta - San Siro

 

GUERRE STELLARI: EPISODIO II – L’ATTACCO DEI CLONI

Villa del Balbianello – Lenno

Piana di Rogaro - Tremezzo/Griante

Parco Civico “Teresio Olivelli” - Tremezzo

 

 

 

ROCCO E I SUOI FRATELLI

Lungolago Europa – Bellagio

Hotel Grande Bretagne – Bellagio

 

 

Nella verde Brianza

 

 

CHE BELLA GIORNATA

Alserio e laghetti di: Montorfano, Segrino, Pusiano, Annone

 

ALLÒNSANFAN

Villa Amalia - Erba

Lago di Pusiano

Cascina Campomarzo – Merone

 Torre Camisasca - Costa Masnaga

 

LA SIGNORA DI TUTTI

Villa ex Magni Rizzoli – Canzo

 

 

UN MESE AL LAGO

Villa del Balbianello - Lenno

Villa Sola Cabiati “La Quiete” Tramezzo

Villa Olmo - Como

Lido – Bellagio

 

LA CERTOSA DI PARMA

Villa Balbianello – Lenno

 

PICCOLO MONDO ANTICO

 Villa Balbianello – Lenno

 Villa di Oria – frazione di Valsolda, sponda comasca del lago di Lugano

 

UNA VITA DIFFICILE

Lenno

Dongo Malombra

 

GRAND HOTEL

Tremezzo

Lago di Como

 

IL MIO MIGLIOR NEMICO

Menaggio

 

LA PEGGIORE SETTIMANA DELLA MIA VITA

Menaggio, Bellagio, Gravedona ed Uniti, San Siro, Musso

Chiesa di Santa Maria del Tiglio

Chiesetta di Nobiallo

 

 

Dall’altra sponda del Lago verso Bellagio

 

MALOMBRA

Villa Pliniana – Torno

Orrido di Osteno - Claino con Osteno

 

C’ERA UNA VOLTA IN AMERICA

 Bellagio

 

FRANKENSTEIN OLTRE LE FRONTIERE DEL TEMPO

Villa Melzi d’Eril – Bellagio

 Lungolago

 

UN ATTIMO UNA VITA

Bellagio

Varenna Villa Serbelloni – Bellagio

 

 

Il lago di Como nelle soap-opera

 

 

BEAUTIFUL

Cernobbio

 

VIVERE

Torno

Como

 

UNA GRANDE FAMIGLIA

 Inverigo

 

I CESARONI

Como

 

UN CICLONE IN FAMIGLIA

Cernobbio

Menaggio