Chiasso - m.a.x. museo - Calendario mostre 2014/16

Le mostre della stagione espositiva ottobre 2014 – gennaio 2016

m.a.x. museo

1. Werner Bischof (1916-1954). La trasformazione dell’immagine

periodo espositivo: domenica 12 ottobre 2014 – domenica 11 gennaio 2015

inaugurazione: domenica 12 ottobre 2014, ore 16.00 al Cinema Teatro di Chiasso

 

2. Salvator Rosa (1615-1673) incisore. Trasformazioni tra alchimia, arte e poesia

periodo espositivo: domenica 25 gennaio 2015 – domenica 12 aprile 2015

inaugurazione: sabato 24 gennaio 2015, ore 18.30

 

3. Daniel Spoerri. Eat Art in transformation

periodo espositivo: venerdì 1° maggio 2015 – domenica 30 agosto 2015

inaugurazione: giovedì 30 aprile 2015, ore 18.30

 

4. La grafica per l’aperitivo. Trasformazioni del brindisi

periodo espositivo: sabato 19 settembre 2015 – domenica 10 gennaio 2016

inaugurazione: venerdì 18 settembre 2015, ore 18.30

 

SPAZIO OFFICINA

1. TRASFORMAZIONI. 9a Biennale dell’immagine

periodo espositivo: domenica 12 ottobre 2014 – domenica 11 gennaio 2015

inaugurazione: domenica 12 ottobre 2014, ore 16.00 al Cinema Teatro di Chiasso

 

2. Trasformazioni di stato. La stampa calcografica

periodo espositivo: sabato 14 marzo 2015 – domenica 19 aprile 2015

inaugurazione: venerdì 13 marzo 2015, ore 18.30

 

3. Durisch + Nolli. Trasformazioni in area

periodo espositivo: sabato 30 maggio 2015 – domenica 5 luglio 2015

inaugurazione: venerdì 29 maggio 2015, ore 18.30

 

4. Sergio Morello. Trasformazioni e tensioni tra pittura e performance

periodo espositivo: sabato 10 ottobre 2015 – domenica 29 novembre 2015

inaugurazione: venerdì 9 ottobre 2015, ore 18.30

 

Una ricognizione nelle vite della gente comune del Regno Lombardo-Veneto tra 1818 e 1862, basata sui verbali dei processi inquisitori, custoditi presso l’Archivio di Stato di Como. Storie tanto lontane nel tempo, ma che appaiono ancor oggi molto vicine.

La passione civile ha sempre animato Luigi Fagetti, indirizzandone la vita professionale e l'impegno sociale. Como: città sempre amata anche nei momenti di crisi.

 

Ricco corredo iconografico; rigore scientifico e alta leggibilità. L'intera vicenda del Teatro comasco: architettura, artisti, spettacoli. Una storia lunga due secoli.