Libreria Feltrinelli. “L’istituzione inventata”

    164

     

    Sabato 27 febbraio h. 20:30

    Libreria Feltrinelli Como
    presentazione del libro a cura di Franco Rotelli

    “L’istituzione inventata”
    Almanacco Trieste 1971–2010

    Intervengono
    l’autore Franco Rotelli
    Mauro Fogliaresi di Oltre il giardino
    Incontro organizzato insieme a Oltre il giardino Onlus

    Questo libro dispiega quel che un vasto gruppo di persone ha in parte fatto in parte tentato di fare, lavorando a Trieste dapprima con Franco Basaglia e poi per altri trent’anni dopo la sua morte.

    Attorno alla questione dei manicomi e via via dei servizi che vennero allestiti per superarlo, cresce poi questa esperienza dentro il più generale sistema sanitario della città. Tuttora viva e ampia la sua risonanza internazionale, si vuol qui fissarne una parte di memoria, convinti della sua attualità. Nonostante volute e dovute pedanterie (su nomi ed episodi) e mai asettiche puntigliosità, piacerebbe immaginare che questa storia sia di qualche suggestione ai più giovani. Stimolo a intraprendere, voglia di creare collettivi di azione, capaci di dar senso a una vita, a tante vite attorno a quelle allusioni a “uguaglianza, libertà e fraternità” cui resta ancorato quanto qui ricordato.

    Citato qui, Enzo Paci sottolineava (1968) con la matita rossa: “La contraddizione tra istituzioni chiuse e istituzioni aperte è forse la dialettica fondamentale della nostra epoca.” Ne siamo stati persuasi assertori, siamo tutt’ora convinti che la questione sia quella e di questo tenta di dar conto questo libro. Si cerca qui di raccontare ragionando, partendo dalla psichiatria, attorno a pratiche etiche, ad attenzioni estetiche riconoscibili, ricche di voglia di una democrazia profonda.

     

    Franco Rotelli

    Franco Rotelli ha attraversato in prima fila il lavoro collettivo a Trieste nella Psichiatria e nella Sanità Pubblica. Approdato a Trieste al seguito di Franco Basaglia ne assume il posto come direttore della psichiatria triestina nel 1980 quando Basaglia lascia la città. Eserciterà fino agli anni ’90. A lui succederà Peppe Dell’Acqua.
    Negli anni 2000 assume la direzione di varie Aziende sanitarie, diventa consulente per la Regione Friuli Venezia Giulia e nel 2013 Presidenza della Commissione Sanità nel Consiglio Regionale del Friuli Venezia-Giulia.