“Le imprese femminili in provincia di Como – anno 2018”

Rapporto realizzato dall'ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio di Como in occasione della Giornata internazionale della donna 2019

120

A cura di Arianna Augustoni e Massimo Gaverini
Con il coordinamento di Caterina Lorenzon
Unità Operativa Studi e Statistica
Area promozione delle imprese e sviluppo del territorio
Marzo 2019

Il rapporto evidenzia in provincia di Como un aumento del +1,4% (+115 unità) rispetto all’anno precedente delle imprese femminili (cioè l’insieme delle attività in cui la partecipazione di donne risulta complessivamente superiore al 50% mediando tra le quote di partecipazione al capitale sociale e le cariche amministrative attribuite) ma soprattutto sottolinea una maggiore forza delle donne in ambito imprenditoriale: il dato delle imprese “rosa” è certamente più robusto rispetto a quello fatto registrare nello stesso periodo di tempo dal totale delle imprese comasche (+0,1%, pari a +60 unità).

Continua a crescere anche nel 2018 l’esercito delle imprese femminili. Sono oltre un milione e 337 mila a fine anno, circa 6 mila in più del 2017, e rappresentano il 21,93% del totale delle imprese iscritte al Registro delle Camere di commercio. A determinare il risultato del 2018 è la “pattuglia” sempre più numerosa delle 145 mila imprenditrici straniere, aumentate di oltre 4 mila unità rispetto all’anno precedente. Questi alcuni spunti che emergono dalla lettura dei dati elaborati dall’Osservatorio per l’imprenditorialità femminile di Unioncamere e InfoCamere.

In provincia di Como su 47.863 imprese 9.101 sono al femminile, ovvero il 19,01%, percentuale tra le più basse in Italia. In Lombardia la provincia con la più alta percentuale di imprese-donna è Sondrio con 23,60%, quella con la minor incidenza è Milano, 16,80% seguita da Monza e Brianza con 17.85.

In allegato, i documenti completi:
ImpreseFemminiliComo2018
ImpreseFemminili2018