Una barca lariana

“Lariana” debutta sul Lago di Como



Presentazione ufficiale del prototipo della nuova barca Lariana

Presentato ufficialmente questa mattina presso i giardini di Villa Olmo di Como il prototipo della nuova barca lariana, realizzato con il contributo finanziario congiunto delle Camera di Commercio di Como e di Lecco.
La realizzazione di un concorso di idee e, successivamente, di un concorso per la produzione del primo esemplare facevano parte degli obiettivi fissati dal Patto per lo Sviluppo della Nautica Lariana, firmato lo scorso 15 novembre da ventotto sottoscrittori quali istituzioni pubbliche, associazioni di categoria, università e altri soggetti qualificati dei territori di Como, di Lecco e delle province vicine.
Il bando richiedeva la progettazione e la realizzazione di un moderno taxi boat che sapesse reinterpretare la tradizione artigiana e la creatività della nautica lariana nelle diverse forme, coniugandola con la tensione alla qualità ed alla bellezza che contraddistingue il sistema lariano e con l’attenzione all’innovazione ed alla sostenibilità ambientale.
Il concorso conclusosi lo scorso novembre ha visto primeggiare il progetto “Lariana” presentato dal cantiere capofila Comitti SPA (Como) con Tessilmare SRL (azienda fornitrice di tendalini, teli archi e profilature inox, di Lecco), Imbottiture Mare (impresa fornitrice della necessaria tappezzeria, di Como) e Virginio Brambilla Snc (incaricata della realizzazione delle radiche e rivestimenti, di Lecco).
L’imbarcazione di 8,70 metri di lunghezza per 2,50 metri di larghezza è motorizzata diesel e si presta sia al servizio pubblico, sia al diporto che come tender di grandi yacht. Il progetto nasce prioritariamente per accompagnare turisti e viaggiatori sulle acque del Lario ma ambisce a diventare una testimonianza delle eccellenze locali nel mondo.
«Se lo scafo con carena a V profonda è già collaudato, in quanto realizzato secondo la tradizione del cantiere Comitti, completamente nuova è invece la coperta dove l’uso del teak al posto del mogano contribuisce a ridurre la manutenzione dell’imbarcazione» – commenta Raimondo Reiner del cantiere Comitti.
Camera di Commercio di Como - Comunicazione: tel. 031.256.516 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.