Europa. La Commissione europea a ComoNExT

 

LA COMMISSIONE PARLAMENTARE UE PER L'INDUSTRIA, RICERCA E ENERGIA
IN VISITA A COMONEXT

Una delegazione della Commissione Parlamentare UE per l’Industria, la Ricerca e l’Energia ha visitato ComoNExT, il Digital Innovation Hub a Lomazzo. La delegazione, formata da otto membri del Parlamento Europeo (Massimiliano Salini, Theodor Dumitru Stolojan, Patrizia Toia, Theresa Griffin, Lieve Wierinck, Tilly Metz, Paloma Lopez Bermejo, Angelo Ciocca) è stata accolta dai vertici di ComoNExT: il Presidente Enrico Lironi e il Direttore Generale Stefano Soliano.

L’on. Patrizia Toia, commissario italiano, ci ha dichiarato: "Sono molto lieta che tutta la delegazione, qui a ComoNExT, composta da membri di diversi paesi che fanno parte della Commissione industria commercio e innovazione sia rimasta entusiasta. Si tratta di commissari di diversi paesi e differenti partiti. Hanno visto un'altissima qualità e soprattutto un concetto nuovo di innovazione. È un modello europeo che non prende quelli americano o anglosassone, applicati meccanicamente, ma che cerca un modo originale per valorizzare di più le piccole e medie imprese, creare sinergie, affiancare il lavoro delle aziende e cercare capitali. Sono forme nuove e sono sicura che i miei colleghi vorranno riprendere i contatti con ComoNExT invitando i responsabili a Bruxelles".

L’Europa non è lontana… Affatto: l'Europa in realtà è qui; qualche progetto è già stato finanziato dall'Europa, ma io sono convinta – siccome l'Europa nel nuovo programma di ricerche punta moltissimo sull'innovazione – che un centro come ComoNExT – che sviluppa il trasferimento tecnologico e l'innovazione, che punta alla scoperta e al prodotto di qualità – avrà moltissimo da dire, da insegnare anche all'Europa

Si possono fare confronti con altri centri europei di ricerca? Certo. Noi potremmo sostenere e fare un confronto con altri centri di questo tipo: è importante. Solleciterò chi segue i progetti, i funzionari specializzati, a venire a Lomazzo; a conoscere ComoNExT. Si tratta di esperti che seguono proprio i centri di innovazione in Europa.

Dove li troviamo? In Portogallo; in Francia; qualcuno a Londra e in Olanda e possiamo dire anche in Italia. Sono sicura che ComoNExT entrerà nel circuito dei centri di innovazione più avanzati europei perché abbiamo constatato le competenze e la novità nel settore dell’innovazione; ma anche la qualità dei servizi e l’efficienza della struttura. Penso che ComoNExT abbia molto da dire sul piano europeo proprio per la capacità di non rinchiudersi, ma di allargarsi all’intera società e al mondo delle aziende non solo con le tecnologie, ma soprattutto con l’articolazione di pensieri nuovi, innovativi.

Ad accogliere i Commissari, sono stati il Presidente di ComoNExT Enrico Lironi e il Direttore Generale Stefano Soliano per illustrare i progetti del Digital Innovation Hub. Theresa Griffin (parlamentare UE): “Qui si respira energia positiva, presto una delegazione di ComoNExT al Parlamento Europeo”.

Nel corso della visita, sono state illustrate le attività di ComoNExT dedicate alle imprese desiderose di intraprendere il necessario percorso della trasformazione digitale e i progetti in corso di sviluppo, sia sul territorio comasco che a livello nazionale, grazie alla fitta rete di partnership che il Digital Innovation Hub ha costruito negli ultimi due anni.

“Sono grato alla Parlamentare Europea Patrizia Toia che ha programmato con i suoi colleghi della Commissione Innovazione, Industria ed Energia di Bruxelles la visita al nostro parco tecnologico” – ha dichiarato il Presidente Enrico Lironi. “È stata un’occasione importante per illustrare l’unicità del nostro Innovation Hub e per raccogliere la volontà di instaurare a livello europeo dei rapporti sempre più stretti. Sono soddisfatto che il messaggio sia stato recepito, avendo colto il loro grande interesse”.

Nel corso del lungo e stimolante tour all'interno dell'Innovation Hub, recentemente ampliato con l'apertura di un nuovo lotto ristrutturato, la delegazione ha voluto invitare i vertici di ComoNExT a Bruxelles per presentare al Parlamento Europeo una realtà che con il passare del tempo si sta sempre più affermando in Italia come luogo privilegiato di sviluppo tecnologico e come booster per tutte quelle imprese che vogliono continuare ad imporsi su un mercato sempre più caratterizzato dai risvolti positivi della rivoluzione digitale in corso.

La presenza di una rappresentanza di ComoNExT a Bruxelles, secondo i parlamentari in visita, potrebbe essere un'occasione favorevole a nuovi incontri con realtà simili al fine di "contaminarsi" in un'ottica di scambio di competenze e confronto di risultati e obiettivi.

"ComoNExT è un luogo come pochi in Europa dove si respira un'energia positiva" – ha aggiunto la parlamentare inglese Theresa Griffin. "In qualità di membri della Commissione che qui oggi rappresentiamo, ci rendiamo fin d'ora disponibili a mettere in atto tutto ciò che si renda necessario per portare una delegazione di questo hub innovativo al Parlamento Europeo. I progetti in corso, il buon utilizzo dei fondi investiti e il piano di sviluppo sono elementi che possono trovare consenso e favore da parte di chi da Bruxelles rappresenta i cittadini d'Europa".

Il Direttore Soliano ha voluto sottolineare che: "Il valore di questi incontri sta nella opportunità che generano di avviare le relazioni con realtà europee simili alle nostre, per un confronto sui reciproci modelli di sviluppo e per la collaborazione su progetti di interesse comune".

Il Presidente Lironi e il Direttore Soliano hanno anche fatto conoscere ai parlamentari alcune delle aziende e stratup insediate: Silk Biomaterials, Coelux, Caracol e G-Red.