Il Canto della Terra. Presentato il progetto

Villa del Grumello: programma “Como2015 Cultural Capital - Il Canto della Terra”.

Como e tutto il territorio si stanno preparando da tempo a fare dell’evento Expo 2015 considerata un’opportunità, per le eccellenze culturali e imprenditoriali dell’intera provincia.

All’incontro con i giornalisti e gli operatori culturali erano presenti Ambrogio Taborelli, presidente della Camera di Commercio Como, Filippo Arcioni Ad di SviluppoComo, operatore principale e capofila dei vari progetti legati al Canto della terra.

Rappresentavano il Comune di Como Luigi Cavadini, Assessore alla cultura e Valeria Guarisco, Capo di Gabinetto. Presenti anche il sindaco di Cernobbio Paolo Furgoni, Giancarlo Mosconi dirigente dell’Amministrazione provinciale.

Barbara Minghetti, del Teatro Sociale di Como, e Salvatore Amura hanno illustrato il programma di SistemaComo2015, un progetto territoriale nato nel 2011, che sta affrontando questa sfida operando su tre fronti: Progetto Como Cultural Capital, Padiglione Italia e il Fuori Expo.

Como Cultural Capital è il progetto unico e unitario a livello provinciale presentato da Sviluppo Como per conto di SistemaComo2015 a Regione Lombardia nell’ambito del bando regionale denominato Fondo Expo ed ha un valore complessivo di un Milione e 400mila euro (di cui 700mila della Regione e altrettanti investiti dal territorio).

Como Cultural Capital concentra dunque le risorse sullo sviluppo culturale sostenendo numerose progettualità come eventi, iniziative, comunicazione, interventi strutturali che il territorio di Como e provincia sta strutturando in vista del semestre di Expo 2015.

Già a partire dai Navigli (aprile – maggio del 2014) la presenza più importante riguarda il dopo Expo: ovvero creare eventi che possano durare nel tempo.

Determinanti saranno i  partner del progetto Como Cultural Capital che sono: Teatro Sociale, Unindustria (ComOn), Batoc 67 (Festival Terra & Acqua), Sviluppo Como, Villa Carlotta, Provincia di Como, Ordine degli Architetti di Como, Comune di Cernobbio (Festival Città di Cernobbio), Associazione Arte & Arte (Miniartextil), Associazione Parolario, S.O.G.E.O. (Orticolario), Associazione Lago di Como Film Festival (Lake Como Film Festival), Associazione Città della Luce (Festival della Luce), Festival di Bellagio e del Lago di Como.

È un lungo elenco che tuttavia garantisce la copertura di un lungo tempo (oltre sei mesi del 2015) che, grazie all’accordo tra SistemaComo2015 e Padiglione Italia, garantirà a tutto il territorio di godere di straordinarie vetrine di portata mondiale.

Inoltre, nel corso della presentazione, sono state illustrati anche i cosidetti “Pacchetti” dedicati ai soggetti del territorio:

Como Business Centre cioè un ufficio di rappresentanza a disposizione di imprese, associazioni, istituzioni, operatori culturali per tutti i 184 giorni di Expo, dove organizzare incontri B2B, B2C, worshop e iniziative.

Como Week: una settimana di protagonismo (28 agosto – 3 settembre 2015) in uno spazio di 200mq al piano terra del Cardo Nord Ovest per proporre,  al mondo il meglio dell’offerta Made in Como con iniziative ed eventi.

Como Event: utilizzo per una giornata (29 agosto) del palco live per rappresentare le bellezze e le peculiarità del territorio con più spettacoli.

Ma vi sono anche altri spazi e opportunità offerti da Padiglione Italia dei quali già si sta formando il calendario.

Spazi ed eventi:
Il Canto della Terra 1/5 – 30/10
I Navigli
Expo Gate
, concessione dello spazio per la realizzazione esperienze innovative ed attività

Sono anche temi specifici, progetti ed iniziative su green, enogastronomia, expo generation dedicati soprattutto incentrate sulle scuole.

La comunicazione, per questi mesi di attesa di Expo e per tutta la durata della grande esposizione universale sarà garantita da:
www.sistemacomo2015.it
e dal nostro magazine www.jsc15.it
Non possono mancare Twitter e FacebookCOMO2015

Partnership importante di tutta l’iniziativa è Banca Intesa che garantisce una efficace promozione del territorio lariano e brianteo.

 

La passione civile ha sempre animato Luigi Fagetti, indirizzandone la vita professionale e l'impegno sociale. Como: città sempre amata anche nei momenti di crisi.