Santuario di Ossuccio. Concerto commemorativo

 

IN MEMORIAM

125° della morte di Piotr Ilic Tchaikovsky e 75° della morte di Sergej Rachmaninov

Sabato 30 giugno, ore 18
Santuario della Beata Vergine del Soccorso di Ossuccio

Nell'ambito del LacMus Festival

Concerto commemorativo in occasione del 125° della morte di Piotr Ilic Tchaikovsky e del 75° della morte di Sergej Rachmaninov

Il lago di Como è un luogo magico dove la natura offre tutta sé stessa in maniera così travolgente che ci si sente obbligati a restituirle qualcosa. Vi è così tanto piacere per gli occhi sull’acqua, sulle montagne e sui piccoli sentieri nei villaggi che in un certo senso ci si aspetta anche un’abbondanza di sensazioni uditive. I suoni della natura sono sempre ricchi ma… non necessitiamo anche della grande musica e di interpreti ispirati che concentrino tutte le impressioni contenute in un ambiente così divino?
Con la seconda edizione di LacMus Festival si vuole rendere omaggio ai compositori che vengono celebrati nel 2018, tra i quali Rossini, Debussy, Tchaikovsky e Bernstein.


PROGRAMMA

Musicisti

Evelina Dobraceva, soprano
Paolo Bressan, Louis Lortie, Georgy Tchaidze e Nathanael Gouin, pianoforte
Christine Lee e Astrig Siranossian, violoncelli

Musiche

TCHAIKOVSKY
Otchego op.6 n.5
Sred shumnogo bala op.38 n.3

RACHMANINOV
U moego okna op.26 n.10
Sumerki op.21 n.3
Kak mne bolno op.21 n.12

ROM
Ne poj krasaviza

TCHAIKOVSKY
Andante cantabile dal Quartetto n.1 op.11 in re maggiore
Kolybelnaja pesna op.16 n.1
Kaby snala ja op.47 n.1
Den li zarit op.47 n.6

ROM
Kyrie

TCHAIKOVSKY
Les nuits de mai e Barcarolle da Le stagioni op.37a
Net Tolkien tot kto snal op.6 n.6
Serenada op.63 n.6

RACHMANINOV
Rechnaja lileja op.8 n.1
Ja zhdu tebja op.14 n.1
Eti letnie nochi op.14 n.5

ROM
Vocalise

RACHMANINOV
Sonata per violoncello e pianoforte op.19 in sol minore
Melodia op.21 n.9
Kakoe schastje op.34 n.12


L'evento si svolge nel Santuario della Madonna del Soccorso di Ossuccio, dove è distribuito il libro (recentemente edito da NodoLibri) dedicato al complesso religioso in occasione della conclusione dei restauri.

 

Ricco corredo iconografico; rigore scientifico e alta leggibilità. L'intera vicenda del Teatro comasco: architettura, artisti, spettacoli. Una storia lunga due secoli.