Eventi. Passeggiata sulle orme di Volta

 

cammino tra le suggestioni di volta e il cinema

Domenica 14 maggio - dalle ore 14.30 alle 19.30
Parco di Villa Olmo - Via Simone Cantoni, 1 Como

PASSEGGIATA SULLE ORME DI VOLTA
Gianni Biondillo e Pietro Berra

ore 14.30 - Partenza Villa Olmo
ore 18.00 - Arrivo a Il Giardino della Valle, Cernobbio
ore 19.30 - Rientro a Como

Posti esauriti

Nell’ambito del ciclo di passeggiate voltiane promosse dalla Fondazione Alessandro Volta in collaborazione con Le Primavere de La Provincia di Como, i posti sono ormai esauriti per la camminata da Villa Olmo al Giardino della valle di Cernobbio seguendo una serie di suggestioni che legano l’inventore della pila al cinema (ed entrambi a James Joyce), guidati da 
Gianni Biondillo, scrittore e architetto, e da Pietro Berra, giornalista e poeta. 

Dal Borgo Vico, prima periferia di Como che si andò ad aggiungere, con Sant’Agostino, al quadrilatero romano, si passerà all’attuale frazione periferica di Tavernola, attraverso la pregevole “cerniera” costituita dai parchi di Villa Olmo, del Grumello e della Sucota.

Le prime due dimore sono contraddistinte dall’impronta voltiana, nel caso di Villa Olmo trasfigurata da Gianni Amelio nel film “I ragazzi di via Panisperna”. Impronta che si ritrova nell’ex cinema Volta di Cernobbio e persino in Villa d’Este, di cui lo scienziato fu procuratore di una compravendita avvenuta nel 1815 e che segna l’orizzonte conclusivo di questo itinerario, al confine con il Giardino della Valle, ex discarica diventata, grazie alla caparbietà di una cittadina, un piccolo orto botanico. Possibilità di rientro a Como in battello per riscoprire il lago come via privilegiata per gli spostamenti quotidiani.

Una ricognizione nelle vite della gente comune del Regno Lombardo-Veneto tra 1818 e 1862, basata sui verbali dei processi inquisitori, custoditi presso l’Archivio di Stato di Como. Storie tanto lontane nel tempo, ma che appaiono ancor oggi molto vicine.

 

Ricco corredo iconografico; rigore scientifico e alta leggibilità. L'intera vicenda del Teatro comasco: architettura, artisti, spettacoli. Una storia lunga due secoli.