Concorsi. Premio di Letteratura Città di Como

premio internazionale di letteratura città di como 2017

Una giuria prestigiosa e tante novità per la quarta edizione del Premio internazionale di letteratura Città di Como che quest’anno apre anche ai giornalisti, con la sezione “Reportage”, e ai video. Queste due nuove categorie vanno così ad affiancarsi alla prosa, alla poesia, alla saggistica e alla fotografia. Una particolare attenzione sarà dedicata anche alle opere prime e ai giovani scrittori dai 13 ai 19 anni, alla cui migliore opera prima sarà assegnato un premio speciale.

A - SEZIONE EDITI

Per la POESIA in omaggio ad ALDA MERINI
Per la NARRATIVA in omaggio a GIUSEPPE PONTIGGIA

– POESIA: partecipano opere edite di poesia a tema libero.
– NARRATIVA: partecipano opere edite di narrativa (romanzo, raccolte di  racconti, fiabe, memorialistica, libri per ragazzi e opere teen di autori dai 13 ai 19 anni ecc.) a tema libero. Gradita, ma non obbligatoria, una breve sinossi dell’opera .
– SAGGISTICA: partecipano opere edite di saggistica (nessun ambito escluso). Gradita, ma non obbligatoria, una breve sinossi dell’opera.

B - SEZIONE INEDITI

Partecipano opere mai pubblicate: romanzi, racconto singolo, raccolte di più racconti o raccolte di poesia da un minimo di 10 a un massimo di 50, opere teen di autori dai 13 ai 19 anni o libri per ragazzi). Possono partecipare anche le case editrici con loro manoscritti non ancora pubblicati.
Per il genere Racconto singolo, l’inedito vincitore riceverà un premio in denaro.

C -  SEZIONE MULTIMEDIALE “QUANDO L’IMMAGINE RACCONTA ED EMOZIONA”

Partecipano elaborati multimediali sia editi che inediti, che:

1.    a) “raccontano” un testo letterario in prosa o in poesia, edito o inedito, di qualsiasi autore.
2.    b) “raccontano” storie, luoghi, persone, avvenimenti, territorio, esperienze che arricchiscono interiormente, viaggi e scambio di conoscenze fra persone, paesaggi.
3.    c) videopoesie.

Gli elaborati multimediali (costituiti liberamente da immagini e/o testo e/o musica) potranno essere realizzati come:

– sequenze fotografiche, realizzate senza limitazioni di tecnica e costituite da un minimo di 5 fino a un massimo di 10 immagini in digitale.
– video, realizzati senza limitazioni di tecnica, della durata massima di minuti 10.

Gli elaborati della Sezione Multimediale dovranno essere inviati per posta elettronica con modalità WeTransfer all’indirizzo di seguito specificato.

 D -  REPORTAGE

Sezione riservata a giornalisti professionisti, pubblicisti, praticanti e studenti in scuole di giornalismo.
Partecipano Reportage sotto qualsiasi forma (articolo cartaceo o digitale).
Il Reportage – che verrà valutato per la capacità di sviluppare un punto di vista originale, autonomo e aperto ad altre esperienze – si intende come inchiesta su temi di attualità, anche attraverso viaggi e incontri con altre culture; come analisi di un tema di stretta corrispondenza con la realtà odierna o come analisi di una figura storica che abbia riflessi con la contemporaneità.

COME PARTECIPARE

È possibile partecipare al Premio Città di Como fino al 15 giugno 2017. Ogni partecipante può aderire a più sezioni, senza limiti. La quota di partecipazione sia per singoli concorrenti sia per case editrici è di 20 euro per ogni partecipazione a qualsiasi sezione.

Le opere dovranno essere inviate in formato cartaceo per posta o in formato elettronico via email o con WeTransfer insieme alla scheda di iscrizione o a scritto contenente le proprie generalità e alla certificazione del pagamento della quota di partecipazione.

Regolamento completo al link:  www.premiocittadicomo.it/regolamento-2017/ 

 

 

 

 

Una ricognizione nelle vite della gente comune del Regno Lombardo-Veneto tra 1818 e 1862, basata sui verbali dei processi inquisitori, custoditi presso l’Archivio di Stato di Como. Storie tanto lontane nel tempo, ma che appaiono ancor oggi molto vicine.

 

Ricco corredo iconografico; rigore scientifico e alta leggibilità. L'intera vicenda del Teatro comasco: architettura, artisti, spettacoli. Una storia lunga due secoli.