I Nomi della Città. 20_Contrada de’ Giovj

37

 

20.Contrada de’ Giovj

Piazza Medaglie d’Oro e via Vittorio Emanuele II, tratto tra via Rovelli a nord e piazza Medaglie d’Oro a sud

Guarda sulla mappa

La famiglia Giovio, secondo la tradizione originaria della zona dell’Isola Comacina, abitò in questa contrada almeno dal XVI secolo fino alla fine del XIX, quando la dimora avita fu ceduta al Comune di Como come sede definitiva del Civico Museo.

Tale famiglia annovera alcuni tra i più noti personaggi della città e in primo luogo i due fratelli, Paolo e Benedetto, vissuti a cavallo tra XV e XVI secolo; il primo, vescovo di Nocera ma anche dottore in medicina, è famoso per la sua opera storica e letteraria e per il suo strettissimo legame con i Medici di Firenze; il secondo, notaio, è noto soprattutto per i suoi lavori di storia locale.

Altrettanto noto è Giambattista, vissuto tra XVIII e XIX secolo, genio multiforme e versatile, che lasciò numerose opere di sto­ria, filosofia e letteratura.

Nonostante la notorietà della famiglia, il nome sembra stentare ad affermarsi; non si trovano infatti antiche attestazioni della denominazione e ancora nel 1650 la strada è detta “di S. Si­sto”. Nella visita fiscale del catasto teresiano, viceversa, il nome è quello che verrà poi ufficializzato nel  1787-1788.

Scopri il libro cartaceo