I capitali di Como: 01_2.3 Contributi

101

 

sviluppo delle imprese per lo sviluppo del territorio

Il saggio è tratto dal volume Il capitale d’impresa. Raccolta di saggi e ricerche a cura della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Como.

Alcuni dati generali

La collocazione geografica e la storia dotano Como di un patrimonio artistico e naturale rilevante e meritevole di ulteriore valorizzazione in futuro. La insistenza in uno dei quattro cosiddetti motori d’Europa (Baden-Württemberg, Catalogna, Lombardia e Rodano-Alpi) inserisce la città nel gotha dello sviluppo economico europeo e dunque le permette di ambire a un ruolo da protagonista. La vicinanza a Milano, che in taluni casi viene vista come antagonista, e rispetto a cui il territorio sente di giocare un ruolo ancillare, è in realtà, come sottolineato da Magatti in questo
stesso volume, imprescindibile.

Non solo. Essa è anche un punto di forza per le imprese che possono trovare a Milano una potenzialità di network con clienti, fornitori e professionalità di calibro internazionale altrimenti difficili da reperire. Allo stesso tempo, Milano è uno dei centri culturali più importanti del mondo in cui le imprese possono facilmente ritrovare stimoli all’innovazione. La vicinanza con Milano crea opportunità rilevanti. A questo proposito, va ricordato che Como è stata scelta come sede in cui ospitare il primo International Participants Meeting di Expo 2015, che tra tre anni potrà avere una funzione di accelerazione dello sviluppo se la si saprà valorizzare, se si arriverà preparati, con idee e progetti concreti per massimizzare la potenzialità dell’evento. In questa ottica, il ruolo delle imprese è centrale, come beneficiario ma principalmente come attivatore di processi di innovazione, sviluppo e crescita.

Continua a leggere…