Green. Per un mondo più pulito


Imparare a salvaguardare l’ambiente seguendo la storia di quattro giovani ragazzi e di come affrontano il tema dell’ecosostenibilità.
Con un invito…

Immaginiamo che in una casa vivano quattro ragazzi: Carola, Simone, Anna e Camilla. Camilla - grande amante del pulito - si fa una doccia quattro volte al giorno; Carola – poetessa indecisa - per scrivere le sue poesie usa due risme di carta solo per le prove. Il nostro Simone ama allenarsi, ma tutte le sue apparecchiature elettriche consumano tanta energia! Infine, Anna ama guardare i film horror che la terrorizzano e la portano a dormire con una luce accesa.

Rendendosi conto dei grandi sprechi i ragazzi decidono di seguire un corso di formazione al rispetto e alla tutela dell’ambiente e capiscono che ogni loro atto influenza l’ecosistema positivamente e negativamente.

Camilla capisce che due docce al giorno possono anche bastare e Carola può scrivere tutte le poesie che vuole usando matita e gomma. Simone approfitta delle belle strade vicino a casa sua per fare delle corse all’aria aperta e Anna ha trovato una nuova lampadina a LED ecosostenibile che non solo fa consumare meno nella casa dei nostri ragazzi, ma fa anche risparmiare sulla bolletta!

Durante il loro percorso di sensibilizzazione con l’ambiente si parla anche del rapporto tra ecosistema e azienda. I giovani decidono di approfondire l’argomento recandosi da un’imprenditrice, che spiega loro come la produzione di automobili abbia sviluppato una nuova tecnologia. Un’innovazione necessaria per diminuire l’impatto negativo che aveva sull’ambiente e adeguarsi alla sensibilità della gente verso l’ecosistema.

Racconta come ha introdotto, all’interno della sua produzione, non solo veicoli con un minor impatto ambientale, come le macchine ibride, ma anche una delle più grandi innovazioni nel campo automobilistico: la macchina elettrica.

Spiega come la sua azienda utilizza un modello di economia circolare cioè un sistema economico in cui si attua un processo di riciclo allo scopo di riutilizzare tutti i materiali scartati durante il loro processo produttivo massimizzando la loro durata.

Questo modello di azienda e il comportamento dei ragazzi sono un passo verso un futuro più ecologico in quanto si tende a seguire un esempio di economia circolare ponendo al centro la sostenibilità del sistema produttivo.


Sostieni anche tu come i ragazzi l’ecosistema. Per eventuali approfondimenti partecipa all’evento della camera di commercio di presentazione dell’osservatorio nazionale sullo stile di vita sostenibile di “Lifegate” giorno 9  maggio.


LifeGate

Autori: Anna Campi, Camilla Tiso, Carola Bragalini, Simone Fasola