Festival Como Città della Musica. “Rigoletto” in villa

208

XIII Festival Como Città della Musica
28.06-12.07.2020
edizione speciale
Note in Villa

Rigoletto. La compagnia di nuovo in viaggio
ispirato a Rigoletto di Giuseppe Verdi
Tratto da Opera domani 2020, XXIV edizione

4 repliche
venerdì 3 luglio 2020, ore 18.30 e 20.30 – Villa del Grumello (Como)
venerdì 10 luglio 2020, ore 18.30 e 20.30 – Villa Erba (Cernobbio)

Il Festival Como Città della Musica, che nasce, in cuore al Teatro Sociale di Como / AsLiCo, leader da 25 anni per i progetti educativi, con la piattaforma Opera Education, contempla in ogni sua edizione appuntamenti destinati a famiglie e bambini di diverse fasce d’età.

Tre le produzioni, tutte ispirate a Rigoletto di Giuseppe Verdi, in programma durante questa XIII edizione: Opera per tutti, tratta da Opera domani 2020 Rigoletto. La compagnia di nuovo in viaggio, con la rivisitazione registica di Manuel Renga, al pianoforte Giorgio Martano, per quattro recite venerdì 3 luglio 2020, ore 18.30 e 20.30 – Villa del Grumello e venerdì 10 luglio 2020, ore 18.30 e 20.30 – Villa Erba; Opera baby, con il debutto della VI edizione, Si gioca e si cresce ovvero Storia di Gilda e Rigoletto per la regia di Eleonora Moro, con Giorgio Martano al pianoforte, per altre quattro recite sabato 4 luglio 2020, ore 16.30 e 17.30 – Villa del Grumello e Sabato 11 luglio ore 16.30 e 17.30 – Villa Erba; Opera kids giunta alla XII edizione, Il guardiano e il buffone. Ossia Rigoletto (che ride e che piange), per la drammaturgia e la regia di Simone Faloppa e Riccardo Olivier, per due repliche, domenica 5 luglio, ore 16.30 e 18.30.

Il progetto di Opera domani, studiato per i bambini dai 6 ai 13 anni, solitamente affrontato da classi ed insegnanti di ogni ordine e grado, viene da Manuel Renga adattato ai parchi delle due ville che ospitano le messe in scena, e resa un’ ‘opera per tutti’, con l’idea di includere le famiglie e renderle sempre più coinvolte e avvinte. È un’inclusione che non vuole precludere nessun componente della famiglia, né costruire barriere dettate dall’età, e così il Rigoletto di Verdi diviene ancora più accessibile.