ComoNext. Presentazione Innovation Ramp-Up

 

 LA RAMPA DI LANCIO PER L'INNOVAZIONE DELLE IMPRESE

L’innovation hub di Lomazzo ha messo a punto l’Innovation Ramp-Up, un percorso formativo e consulenziale che consente alle imprese di essere competitive in un mercato sempre più votato all’innovazione.

Camera di Commercio Como, Unindustria e Confartigianato Como sono le prime istituzioni a condividere l’iniziativa con un contributo di 180mila euro volto a sostenere la partecipazione delle imprese al percorso che vedrà via
via il coinvolgimento anche delle altre associazioni di categoria.

Il percorso Innovation Ramp-Up è lo strumento operativo definito nell’ambito della NExT Innovation®, l’originale modello di innovation transfer definito presso il Parco Scientifico Tecnologico di Lomazzo che mette a disposizione delle imprese dei team di consulenza ad assetto variabile costruiti sulle esigenze specifiche individuando le competenze necessarie tra i circa 600 knowledge workers delle oltre 100 imprese e start-up presenti nel parco.

Innovation Ramp-Up è un percorso di accompagnamento articolato in tre momenti formativi e consulenziali:

Il primo modulo – “Il Mondo è cambiato” – si svolge nell’arco di 4 mezze giornate per 8 partecipanti e, attraverso visite ad imprese innovative, business games e lezioni frontali, ha l’obiettivo di accompagnare i partecipanti ad una consapevolezza: il mondo non sta cambiando, è già cambiato. Il percorso – articolato sui quattro pillar principali della
digital transformation: from digital to real, use of data, data analysis e digital communication – mette al centro la tecnologia come strumento abilitante per fare impresa trasversalmente a tutti i settori del mercato. 
Attraverso testimonianze e case history, saranno gli imprenditori e i professionisti delle aziende di ComoNExT ad accompagnare i partecipanti verso la consapevolezza della necessità di un cambiamento urgente.

Il mio mondo è cambiato” è il secondo modulo, più mirato sull’azienda specifica e articolato in circa 6 mezze giornate; in questo caso è l’azienda ad accogliere il team di consulenza aprendo le proprie porte. Attraverso interviste ai responsabili, analisi delle diverse aree aziendali, dei prodotti, dei processi e dei metodi di approccio al mercato; sulla base di questa analisi, i consulenti di ComoNExT individuano le opportunità di innovazione che l’azienda dovrebbe implementare in chiave di trasformazione digitale. Questo secondo modulo si pone come obiettivo l’elaborazione di un documento di macroanalisi dell’impresa macro assessment con suggerimenti tecnici e linee di indirizzo da lasciare in “dotazione” e a partire dal quale valutare l’avvio di un percorso di innovazione.

Il terzo modulo è “Adesso cambio io” e consiste nella traduzione del documento di macro assessment in un progetto di sviluppo vero e proprio, quindi nella sua realizzazione, che l’azienda è libera di adottare o meno con il “Sistema ComoNExT” o con qualsiasi altro fornitore.

“L’apporto economico degli enti fino ad ora coinvolti è stato fondamentaleper avviare la NExT Innovation” – ha dichiarato Stefano Soliano, direttore generale di ComoNExT. “Molti altri soggetti – associazioni di categoria,
università, banche, ecc. – hanno già espresso il loro interesse a essere coinvolti nel progetto. Si tratta quindi di un “patto di sistema” che è per sua natura aperto e partecipativo e sarà tanto più efficace quanto numerosi saranno i soggetti che vorranno dare il loro apporto, non solo di carattere economico. Siamo pronti a offrire al territorio così come al resto d’Italia le nostre migliori competenze per supportare aziende e start up in un mercato in cui il rischio di rimanere estranei è ancora troppo elevato. Il cambiamento è una necessità improrogabile per le aziende desiderose di emergere ma anche di consolidare il business avviato negli anni. ComoNExT in questo modo accompagna le aziende lungo la strada dell’industria 4.0”.