Confartigianato Como per Expo 2015

102

italian makers village: il fuori expo per le imprese comasche

L’Esposizione Universale del 2015 porterà l’Italia sotto i riflettori del mondo. Con 144 paesi partecipanti impegnati a sviluppare il tema Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita, un milione di metri quadrati di Sito Espositivo e circa 20 milioni di visitatori previsti nei sei mesi di durata, Expo 2015 si configura come una vetrina imperdibile per le nostre imprese artigiane, colonna portante della qualità produttiva italiana e del concetto stesso di Made in Italy per il resto del mondo. 

Confartigianato ha deciso di credere nella sfida e nell’opportunità presentate da Expo in uno spirito “EXPOTTIMISTICO” partendo dalla presenza nel Padiglione Italia, per l’intera durata dell’evento con uno spazio Istituzionale ad uso esclusivo e di un’area espositiva per due settimane non consecutive. Il Sistema Confartigianato, attraverso gli spazi e gli eventi organizzati, avrà così modo di vivere dall’interno l’esperienza di Expo Milano 2015 e favorirà nel contempo la creazione di nuove relazioni e scambi, istituzionali, culturali ed economici con le Delegazioni Straniere presenti. 
Non essendoci però le condizioni ottimali per promuovere adeguatamente le imprese all’interno dell’area Expo, Confartigianato ha deciso di creare contesti favorevoli affinché questo possa accadere.
Il made in Italy potrà così essere effettivamente proposto, consolidato e internazionalizzato sotto una nuova luce. Nasce così il Fuori Expo di Confartigianato in un prestigioso spazio dedicato nel cuore creativo della città di Milano, tra esposizioni, eventi, percorsi tematici, incontri e partnership eccellenti.

Il progetto si chiamerà Italian Makers Village e sarà il luogo in cui tradizione e modernità si fondono per far vivere al mondo l’esperienza del made in Italy.
Italian Makers Village viene realizzato per soddisfare tre esigenze, diventate opportunità: promuovere e commercializzare ad un pubblico di visitatori mondiale le realtà e i prodotti dell’eccellenza artigianale italiana; favorire gli incontri B2B in ottica di internazionalizzazione, approfittando della presenza di delegazioni commerciali straniere e di Buyers; valorizzare l’aspetto culturale, divulgativo e sociale attraverso mostre, convegni, allestimenti ed eventi ricreativi che aiutino a comunicare il significato dell’ “artigenialità italiana”.

Italian Makers Village si traduce in uno spazio di 1800 metri quadrati che sarà allestito nella suggestiva quanto esclusiva cornice di via Tortona 32 a Milano, già sede di diversi noti “fuori salone” ed eventi di alto livello mediatico.
Ciascuna delle 27 settimane vedrà proposto un tema.
Le priorità saranno rivolte agli ambiti territoriali (regione, provincia, area vasta) laddove le imprese dovranno essere coniugate con i valori che ogni territorio esprime.
Altri temi saranno trasversali (donne, start-up, makers, business etico), di filiera (fashion, design, energia/ambiente) e di prodotto (formaggio, cioccolato, vino, etc).
Ogni settimana, inoltre, verrà ospitato un Paese straniero (Country Week), riservando uno spazio espositivo ed una giornata dedicata alla promozione degli usi, dei costumi e dell’economia del proprio territorio.