Como. Due monumenti a confronto?

81

 

Contemporaneamente, a Como, sorge dalle acque un Monumento e rinasce una Fontana a Camerlata

Grandi momenti a Como si stanno vivendo: mentre dalle acque del Lario sorge il monumento d’acciaio “The life electric” ideato da Daniel Libeskind e prodotto dagli Amici di Como (ma ne riparleremo quando sarà libero dalle strutture che ancora lo circondano) a Camerlata rinasce la Fontana ideata da Cesare Cattaneo e Mario Radice [breve storia].

Al segno di Libeskind ci abitueremo e succede sempre così; a quello di Cattaneo e Radice ci siamo abituati da tempo, ma – va ricordato – non fu sempre così. Il “nuovo” del resto mette in ansia e imbarazza e spesso è rifiutato per paura di dover esprimere sentimenti (e giudizi) non ancora condivisi dalla cosiddetta massa.

Ora che la Fontana ha superato i cinquant’anni ben due generazioni l’hanno vista, aggirata, segnalata (come punto di riferimento geografico), descritta, amata, goduta e odiata… fa parte del paesaggio. È un poco in difficoltà strutturale (l’acciaio interno è corroso) e le decine di migliaia di veicoli scaracchianti, che le girano intorno, non migliorano lo stato di salute delle coperture (oggi ci saranno pur dei marmi o cementi repellenti ai gas pestiferi vedi Padiglione Italia a Expo…).

Comunque ha degli ammiratori i quali, scopertala nuovamente, si son sorpresi di rivederla come nuova. Magari un tantino rifatta, ma sempre bellissima.
E lo dimostra il successo planetario della foto lanciata nei social da SistemaComo2015 [Foto] che ha raggiunto 35mila visualizzazioni. Un vero record.
La foto è stata realizzata da Francesco Camporini che ha avuto notevole colpo d’occhio e la bella fortuna d’essere proprio lì nel magico momento dell’accensione delle luci.