Como. Alfredo Vanotti: improvvisa scomparsa

168

 

Addio ad Alfredo Vanotti

Improvvisamente Alfredo se n’è andato; come improvvisamente arrivava. Disponibile e propositivo partecipava ai progetti “della buona nutrizione” con entusiasmo e mettendo tutta la sua competenza e lunghissima esperienza al servizio della comunità.
Iniziò ad occuparsi di alimentazione quasi 40anni fa, con Marco Riva soprattutto, e continuò affiancando alla carriera accademica (ricca di incarichi e responsabilità) anche una feconda presenza nei progetti educativi nelle scuole e poi per gli anziani. Erano i “soggetti deboli” che interessavano moltissimo Alfredo Vanotti che di carattere era forte e massiccio di struttura. Sembrava indistruttibile.
Scrittore, saggista, educatore, comunicatore appassionato, della professione aveva fatto una missione e della sua scienza “non esatta” – come la definiva – uno strumento costante nel suo laboratorio di ricerca.
Era stato tra i fondatori di www.cucinalariana.com un sito di esperienze gastronomiche, di nutrizione, di storia locale e di ricette corrette. Stava compiendo – proprio in questi giorni – un giro di presentazioni di un suo libro divulgativo (La dieta capovolta) e già aveva in mente altri progetti… Instancabile come sempre.
Sportivo, non risparmiava le energie e amava pedalare, ma l’ultima salita verso Camnago Volta gli è stata fatale. Ogni soccorso, vano.
Alfredo – bisogna ricordarlo – arrivava sempre in ritardo agli appuntamenti e la cosa sembrava di buon auspicio; invece il destino lo ha aspettato al varco. Anche se non era la sua ora.

Noi di Jsc15.it, di NodoLibri e di Cucinalariana.it vogliamo ricordarlo riproponendo una breve testimonianza che riprende Alfredo mentre racconta della sua esperienza con Marco Riva, amico scomparso e compagno di tante avventure.