Arte. Elisabetta Necchio alla Galleria Rubin con “Racconti”

162

Elisabetta Necchio
Racconti
19 novembre – 16 dicembre 2019
Galleria Rubin – via Santa Marta 10, Milano

Inaugurazione: martedì 19 novembre, ore 19.00

Elisabetta Necchio si affaccia sul mercato dell’arte dopo un lungo apprendistato volto a sviluppare un’originale e inedita tecnica esecutiva cha fonde pittura e scultura. Dopo un breve percorso nell’ambito della pittura tradizionale, attraverso workshop e collaborazioni con le cartiere di Sandro Tiberi a Fabriano e la “Toscolano 1381” di Toscolano Maderno, studia come portare alla luce le potenzialità espressive che sente presenti nella carta. Via via che lavora scopre nuove possibilità: il rapporto superficiesegno, la contaminazione con altri materiali, lavorati insieme alla cellulosa, il bisogno di intervenire preventivamente su matrici per organizzare e imprimere le forme. Oggi il lavoro si è sviluppato divenendo una sorta di “intarsio” tra paste di cellulose diverse, o colorate, che formano direttamente il soggetto finale mentre giacciono ancora sul telaio di formazione. Il foglio nasce dunque intero, unico, non assemblato o incollato successivamente. Consolida così un metodo di lavorazione che chiama “a rovescio” della cellulosa, che permette di “intarsiare” parti colorate sempre più piccole, fino al gusto del particolare. Si origina un “dipinto” vero e proprio, fatto di accostamenti di forme e tonalità colorate. Il risultato è sorprendente, perché – al di là del ritocco – non necessita di alcun intervento né pittorico né grafico successivo. L’opera realizzata è un ibrido di tipo nuovo che necessariamente richiede di essere fruita dal vivo per apprezzarne, oltre all’immagine, i rilievi molto accentuati e il gioco degli ori e degli argenti.

Nata nel 1972 a Como, diplomata in Pittura nel 1995 con il prof. G. Devalle all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Tra il 1994 e il 1996 svolge attività nel campo della moda e dell’arredamento come progettista di disegni per tessuti. Dal 1997 lavora nel mondo della scuola, dapprima come docente di Educazione Artistica in Scuole Secondarie di Primo Grado, successivamente come insegnante di Discipline Pittoriche presso il Liceo Artistico “G.Terragni” a Como. Dal 2000 al 2005 è titolare della cattedra di Pittura e di Teoria della Percezione Visiva all’Accademia “Aldo Galli” di Como. Attualmente insegna Arti Visive e Storia dell’Arte presso il Collegio Papio di Ascona (CH) e collabora come docente di Cromatologia all’Accademia Santa Giulia di Brescia.

ESPOSIZIONI
2017 Personale Museo della Carta TOSCOLANO (BS)
2017 Personale Galleria Studio Arte Mosè – (RO)
2017 Personale Il Libraio – MENDRISIO (CH)

2016 Collettiva Palazzo Ducale – (LU) – “CARTASIA, Biennale della Carta” a cura dell’associazione Metropolis
2016 Personale Galleria La Cornice – (LO)– “Terre e Promesse”

2015 Collettiva Università Cattolica del Sacro Cuore (MI) UCSC for EXPO in occasione della manifestazione “Tutto ho posto sotto ai tuoi piedi” (Catalogo presente a EXPO, Padiglione Vaticano)
TESTO CRITICO: Cecilia De Carli: “Volo Dicere Habes” Commento presente nel Catalogo della mostra
2015 Personale MEB (Museo Ebraico di Bologna) BO – in occasione della manifestazione europea della cultura ebraica “Ponti e Attraversamenti”
2015 Personale Spazio Natta – CO – “Terre e Promesse” curata da Vittoria Coen
TESTO CRITICO: Vittoria Coen: “Le terre promesse” Introduzione al Catalogo della mostra

2014 Personale Spazio Pifferi – CO – “Attraversamenti e Soste” curata da Vittoria Coen
TESTO CRITICO: Vittoria Coen: “Lo spazio delle emozioni” – Introduzione al Catalogo della mostra

OPERE PUBBLICHE
2004 Chiesa Parrocchiale di S. Carlo (SO)
Progettazione e realizzazione della “ Via Crucis”- 14 stazioni (olio e carta su tavola)