App giardini del lago: dati e statistiche

140

l’app sui giardini di como disponibile dal 2012: ecco i dati

Vi presentiamo i dati di utilizzo raccolti dall’applicazione “Giardini del Lago di Como”, un progetto realizzato dalla Camera di Commercio di Como e dalla Provincia di Como, con la collaborazione della Provincia di Lecco. Il software, sviluppato da Davide Orlando, nasce dall’idea di digitalizzare ed ampliare la guida cartacea prodotta nel 2011 dalla Camera di Commercio di Como in collaborazione con Grandi Giardini Italiani.

La guida è dedicata alle più belle ville e giardini botanici aperti al pubblico presenti nell’area del Lago di Como ed è stata realizzata con l’obiettivo di stimolare il cosiddetto “turismo orticulturale”, composto da turisti stranieri e locali con una particolare predilezione per i siti che conservano e valorizzano la cultura del verde. Il tema trattato è infatti tra le eccellenze del territorio che gli Enti locali lariani, coordinati da SistemaComo, intendono promuovere in vista di Expo 2015. L’applicazione, disponibile sia per dispositivi con sistema operativo iOS di Apple che per dispositivi con Android di Google, presenta un totale di 50 punti di interesse recensiti: 37 in provincia di Como e 13 in provincia di Lecco. Circa 170 fotografie corredano le schede dei giardini, i cui testi sono disponibili in italiano e inglese, e descrivono sia i riferimenti storici del sito che curiosità e particolarità botaniche del giardino in esso conservato. Un’ulteriore scheda informativa elenca le informazioni essenziali per la visita al punto di interesse: indirizzo, orari di apertura ed eventuale costo del biglietto, se previsto.

I dati statistici presentati sono relativi alla sola versione iOS dell’applicazione, disponibile dal 2012, in quanto la versione Android è stata pubblicata a fine 2014. Per comprendere meglio tali dati, è utile tenere presente alcune condizioni al contorno che caratterizzano il mercato attuale dei dispositivi mobili. Secondo le rilevazioni di Kantar Worldpanel, nei cinque maggiori mercati dell’Unione europea (Eu5) la leadership dei sistemi operativi mobili resta nelle mani di Android col 66,8%. In seconda posizione c’è Apple iOS con il 23,8%; a seguire Windows Phone con l’8,3%. Nel Bel Paese, il 68% degli utenti utilizza uno smartphone o tablet Android, mentre il 17% ha un dispositivo con Apple iOS. Un altro dato da tenere in considerazione è che esistono ormai 1.4 milioni di app per iPhone, iPad e iPod touch, in 24 categorie e 155 nazioni, pertanto non è affatto semplice emergere e farsi notare per qualsiasi nuova app.

[Grafico1] Da febbraio 2012 a dicembre 2014 la versione iOS dell’app ha totalizzato 7.329 download e sono state effettuate 23.953 sessioni di 53,4 secondi di durata media. Con sessione si intende la sequenza nella quale l’utente apre l’app, la sfoglia e poi la chiude o passa ad un’altra applicazione. Il picco di download iniziale è avvenuto al lancio dell’applicazione, fase in cui sono stati pubblicati diversi articoli in breve tempo sulla stampa online e cartacea. In seguito i download si sono stabilizzati ad un discreto livello, certamente favoriti dal fatto che dopo i primi aggiornamenti, l’app è stata messa in evidenza dallo staff editoriale di iTunes sugli App Store Europei. Non nelle prime posizioni degli elenchi, ma in maniera sufficientemente costante da garantire una certa visibilità all’app nella sua categoria, quella dedicata ai viaggi.

[Grafico2] Per quanto riguarda la distribuzione geografica degli utenti che hanno scaricato l’app, prevalgono gli europei col 76,09%. Tra gli europei, il 53,4% è rappresentato da italiani.

[Grafico3] Per quanto riguarda le lingue utilizzate sui dispositivi degli utenti, l’italiano è al 52,5%, l’inglese al 29,6% e il tedesco al 6,2%.

[Grafico4] I dati sulle schede dei giardini più viste vedono prevedibilmente in cima all’elenco le ville-giardino più note e rinomate: Villa Carlotta, Villa del Balbianello, Villa Melzi d’Eril. L’anomalia di Palazzo Gallio (Gravedona) al primo posto della classifica, sopra le più note Villa Carlotta e Villa del Balbianello, si giustifica col fatto che Palazzo Gallio è il primo dell’elenco dei giardini della provincia di Como, pertanto è la scheda più facile e immediata da aprire e consultare. La guida digitale mantiene infatti l’ordinamento da nord a sud dei punti di interesse della guida cartacea.

 

La versione iOS dell’applicazione Giardini del Lago di Como è disponibile su App Store all’indirizzo: http://itunes.apple.com/it/app/gardens-lake-como-west-branch/id502416492?mt=8

La versione Android è disponibile sul Play Store all’indirizzo:
http://play.google.com/store/apps/details?id=como.lake.gardens

La pagina Facebook:
http://www.facebook.com/GardensLakeComo

Per eventuali modifiche o aggiornamenti alle schede dei giardini contattare lo sviluppatore all’indirizzo email: davide.orlando@albegor.com