Amici dei Musei Como presenta “Itinerario iconografico – Il significato delle immagini religiose nelle opere d’arte”

462

Dopo la pausa estiva riprendono le conferenze di “Itinerario iconografico – Il significato delle immagini religiose nelle opere d’arte“.

Dopo gli incontri primaverili sulla Croce come simbolo e le varie e diverse raffigurazioni e interpretazioni mariane, i prossimi 5 appuntamenti riguarderanno le rappresentazioni dei Santi.

Da sempre fondamentali nell’identità cristiana e poi cattolica, i Santi godono di una vastissima fortuna iconografica, e vengono raffigurati o da soli con gli attributi simbolici, o all’interno del racconto delle loro vicende. Il corso si propone un esame per categorie, dalle origini paleocristiane alla fine dell’Antico Regime, con particolare attenzione al territorio comasco sia nel senso delle devozioni proprie (Abbondio, Fedele, Carpoforo …) sia in quello della presenza di cicli dedicati a santi di devozione universale.

I personaggi vissuti a più diretto contatto con Gesù sono naturalmente fra i primi ad essere raffigurati, a partire dalle Catacombe, dalle lucerne e dai vetri paleocristiani. Si elaborano poi due iconografie distinte: quelle dei singoli apostoli, o degli accostamenti (Pietro e Paolo, i Primi Chiamati, Giacomo e Giovanni, Pietro e Andrea, i quattro Evangelisti…); e quelle con la loro presenza ai fatti della vita di Gesù, con il caso tipico dell’Ultima Cena.

Il ciclo di lezioni sarà tenuto dal Prof. Andrea Spiriti, Ordinario di Storia dell’Arte Moderna all’Università degli Studi dell’Insubria, e si svolgerà presso la Pinacoteca civica di Palazzo Volpi, dalle ore 18 alle ore 19.30. Ingresso libero.

Ecco le date:
giovedì 26 settembre: Apostoli ed Evangelisti. Alle radici della Fede
mercoledì 9 ottobre: I Martiri. Il sangue che vivifica la Chiesa
giovedì 7 novembre: I Protettori. I Santi e le sofferenze del quotidiano
giovedì 14 novembre: I Santi religiosi. Gli Ordini e i loro Fondatori
giovedì 21 novembre: I Santi comaschi. La diocesi di Abbondio